Il Palio – di Alessandro Girola

Il Palio Alessandro GirolaAll’interno del ciclo di Italia Doppelganger, Alessandro Girola ci porta con Il Palio a Torre d’Ambra, sconosciuto paesino del ferrarese non segnato neppure su google maps! Qui in passato ha soggiornato Ludovico Ariosto, che ha lasciato una testimonianza di un palio incredibile, con mostri esotici e avvenimenti inspiegabili, ma da quel momento nessuno sembra più averne parlato, neppure lo scarno sito internet del Comune. Clara e Matteo, fotografa e giornalista di “Arte e Viaggi”, decidono di indagare spinti dalla segnalazione di un ex residente: scopriranno che la provincia italiana nasconde ancora molti misteri che forse sarebbe bene non portare mai alla luce…

Italia Doppelganger è un ciclo di racconti autoconclusivi e indipendenti, ma che insieme vanno a comporre un mosaico narrativo che si sviluppa in più anni e su più regioni del Bel Paese.
Solitamente rappresentata come la patria solare del bel vivere e del buon cibo, l’Italia è in realtà costruita su un background culturale di leggende oscure, di folklore popolare macabro. Tra fantasmi, apparizioni diaboliche, folletti malvagi, streghe e maledizioni ancestrali, lo Stivale è ricchissimo di storie inquietanti.
Italia Doppelganger le riprende, le attualizza e ne aggiunge di nuove.

Alessandro Girola è davvero bravo a mescolare horror e grottesco, a sovvertire le aspettative del lettore e a creare una provincia italiana misteriosa, oscura, dove i confini del credibile si spostano ogni volta un po’ più in la. Lo fa con convinzione e credibilità, e anche Il Palio è una bella cavalcata avvincente, che si legge (anzi: si divora) in poco più di un’ora. La coppia di protagonisti è caratterizzata benissimo, ma il personaggio descritto meglio è sicuramente il paese di Torre d’Ambra, le cui mura, torri, chiese e palazzi svelano molto ma lasciano l’impressione di nascondere ancora di più… Peccato solo per qualche refuso che stona in un’opera così curata, ma Il Palio è un ebook che merita assolutamente di finire nella vostra collezione. Compratelo!

Voto: ****

P.S. Se l’autore vi piace vi consiglio di iscrivervi al suo canale Telegram, dove periodicamente appaiono offerte imperdibili e anteprime molto interessanti…

Related posts

L’Italia che scrive – i consigli di giugno 2019

L'Italia che scrive - i consigli di giugno 2019

Da bravo (si fa per dire) autore dilettante di genere sto cercando sempre più di dare il buon esempio leggendo più storie possibile di autori italiani, sia autopubblicati che in uscita per case editrici. Rimarreste sorpresi se scopriste quanto talento e quante buone idee nascono ogni mese...

Il ballo degli infami, di Jack Sensolini

Il ballo degli infami, di Jack Sensolini

Si sa: i re e gli eroi scolpiscono il proprio nome nella storia, gli infami muoiono. Dimenticati. Ma in quella tempesta di follia che avvolge il regno di Abadonia, gli infami sono anche quelli che sputano sangue fino all'ultimo respiro. Gli infami hanno visto Darcan dei Carte...

L’Italia che scrive: i consigli di maggio 2019

L'Italia che scrive: i consigli di maggio 2019

Da bravo (si fa per dire) autore dilettante di genere sto cercando sempre più di dare il buon esempio leggendo più storie possibile di autori italiani, sia autopubblicati che in uscita per case editrici. Rimarreste sorpresi se scopriste quanto talento e quante buone idee nascono ogni mese...

2 Comments

  1. rikynova83 19 November 2017
    Rispondi

    “Bravo a creare una provincia italiana misteriosa, oscura, dove i confini del credibile si spostano ogni volta un po’ più in la”.

    La lezione di Pupi Avati nel meraviglioso “La casa delle finestre che ridono”.

    Ottimo suggerimento Mick, quasi quasi riattacco il kobo e lo compro 🙂

    • michele 19 November 2017
      Rispondi

      Vale sicuramente la pena di supportare l’editoria indipendente, e Girola è uno dei più bravi 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.