Le serie tv da guardare (e quelle da non guardare) a Dicembre

Volete sapere cosa guarderemo in tv (ok scherzavo: in streaming) a dicembre? Il Cumbrugliume vi accontenta con questa maxi-guida completissima! Condividete l’articolo con i vostri amichetti che sono ancora indecisi!

NOVITÀ SUCCULENTE COME UN PANDORO FARCITO

Dark Netflix

È già cominciata su Netflix Dark (dal 1 Dicembre), mystery tedesco che sembra fatto apposta per chi ha divorato Stranger Things e sta cercando qualcosa di simile. Ne ho già guardate un paio di puntate e sembra molto interessante e ben fatto, ne parleremo presto.
Happy! (dal 6 Dicembre su SyFy) è tratto da un fumetto di Grant Morrison e Darick Robertson che non conosco. Parla di un ex detective drogato ed alcoolizzato che dopo essere quasi morto comincia a vedere un unicorno blu di nome Happy, l’amico immaginario di una bambina rapita da uno psicopatico vestito da Babbo Natale. Sembra perfetta per le feste! Christopher Meloni è il protagonista, e questo basta a vendermi la serie.

Happy! SyFy
Knightfall è la nuova serie di History Channel (dal 6 Dicembre), sulla caduta dei templari dopo la persecuzione ordinata da Filippo IV di Francia. Vista la qualità di Vikings possiamo aspettarci ottime cose.
Hatton Garden (dal 12 su ITV) racconterà uno dei “furti del secolo” in Inghilterra, la storia del grande colpo operato da una banda di vecchi criminali un paio di anni fa. La serie è scritta dal premio BAFTA Jeff Pope e interpretata dagli altrettanto premiati Timothy Spall, Kenneth Cranham e Brian F. O’Byrne.
Wormwood (su Netflix dal 15) è un docudrama presentato anche a Venezia, su un uomo che ha indagato 60 anni per scoprire la verità sulla morte di suo padre e si è trovato faccia a faccia con i più oscuri misteri della storia recente americana. Succulento…

RITORNI RASSICURANTI COME LA CONSAPEVOLEZZA CHE LA ZIA TI REGALERÀ L’ENNESIMO PIGIAMA

Easy (dal 1 Dicembre su Netflix) è un dramedy antologico scritto, diretto, prodotto ed editato da Joe Swanberg, che ha anche preparato i cestini del pranzo per la troupe. A me ha provocato solo noia, ma ha un sacco di fan, quindi… La quinta stagione di Agents of S.H.I.E.L.D. farà (dal 2 Dicembre su ABC) la gioia degli appassionati di serie tv Marvel, dopo qualche delusione di troppo. Di questa ho guardato solo un paio delle prime puntate: atroci, ma mi hanno detto che in seguito è molto migliorata…
L’8 Dicembre torna su Netflix anche The Crown, pronto a raccontarci gli anni ’60 della Regina Elisabetta; Amazon risponde lo stesso giorno con la quarta stagione di Mozart in the Jungle: sesso droga e musica classica per tutti!
Le ragazze del Centralino torneranno a sollazzare la nostra vigilia di Natale su Netflix. Vale la pena di recuperare la prima stagione?

ROBA INDIGESTA COME IL PANETTONE DELL’ANNO SCORSO IN OFFERTA AL DISCOUNT

Shut Eye Hulu

Non ho mai visto Shut Eye (la seconda stagione su Hulu dal 6 Dicembre), ma ne parlano tutti malissimo. Peccato, perché la trama (un prestigiatore fallito che prova a sbarcare il lunario come veggente e comincia ad avere vere visioni) poteva anche apparire intrigante.
Cradle to Grave
è una sitcom inglese che riprende l’11 Dicembre su BBC Two. Ha fatto schifo anche ai critici inglesi. Bancroft arriva lo stesso giorno su ITV. Non è una serie sulla vita di Anne Bancroft, ma l’ennesimo giallo in stile Cold Case. I gialli di ITV sono spesso molto interessanti, ma questo proprio… boh!
The Librarians (la quarta stagione dal 14 su TNT) è una specie di Warehouse 13 molto più soporifero. The Tunnel (dal 14 su Sky Atlantic la terza stagione) è un remake franco-inglese della danese-svedese The Bridge, già adattata negli USA su FX. Mi sono annoiato con l’originale, mi sono annoiato con il remake americano… non c’è due senza tre, giusto? Aspetterò quindi che trasmettano in Italia il remake russo-estone. Ve lo giuro, c’è!
Father Brown (Padre Brown in Italia) arriva alla sesta stagione il 18 Dicembre sulla BBC, ma è roba da pomeriggio di Rai Due.

ESOTISMI UN PO’ A CASACCIO

Nirvana in Fire

Bad Guys è un dramma d’azione coreano distribuito un po’ in tutto il mondo che arriva alla seconda stagione il 16 Dicembre. In molti paesi è arrivato (sottotitolato) su Netflix, chissà che non lo vedremo anche da noi… Memories of Love è un atteso dramma cinese che comincerà il 18 su una TV di Shangai, e sarà seguito dalla seconda stagione di Nirvana in Fire. La prima serie è stata uno dei più grandi successi degli ultimi anni, con miliardi (si, miliardi) di visualizzazioni sui social network cinesi. In Italia riusciremmo a digerire questo mix di storia, dramma e wuxia? Sempre dalla Cina arriva tre giorni dopo la seconda stagione di The Advisors Alliance, definita in patria la House of Cards cinese e, per fortuna, senza Kevin Spacey!
Dal web svedese è riuscito a sbarcare anche negli USA Swedish Dicks, serie comedy/crime con Peter Stormare e Johan Glans che dicono essere molto divertente. Nella prima serie hanno fatto delle comparsate anche Keanu Reeves e Traci Lords!

MA SOPRATTUTTO

Il 21 Dicembre torna Masterchef su Sky Uno! È il mio secondo guilty pleasure dopo X Factor, anche se non sarà lo stesso senza Carlo Cracco…

17 comments to Le serie tv da guardare (e quelle da non guardare) a Dicembre

  • babol81  says:

    A me interessano giusto Dark e Happy! ma siccome sono lentissima e devo ancora finire The Punisher chissà quando li guarderò…

    • michele  says:

      Io prima di finire The Punisher sto aspettando di trovare la forza di cominciare I Difensori, figurati!

  • rikynova83  says:

    Happy lo vedo sicuramente, se non è troppo lungo. Mi ha incuriosito molto la recensione del fumetto che ho letto su la bara volante.

    • michele  says:

      Credo che siano solo sei episodi, quindi vai tranquillo!

  • Cassidy  says:

    Quindi Dark merita? Volevo vederlo su suggerimento del paginone di Netflix, cercherò di metterlo in pista. Da vedere assolutamente “Happy!” ho amato tantissimo il fumetto di Morrison e Robertson quindi non vedo l’ora e poi cacchio, il Keller di “Oz” non si può chiedere di meglio! 😉

    Gasato per il ritorno di “The Crown” la prima stagione a sorpresa (ma nemmeno tanto visto il cast) mi ha conquistato! Hai detto Peter Stormare? Ok grazie, non mi serve sapere altro! 😉 Cheers

    • michele  says:

      Dark merita! Guardandola i paragoni con Stranger Things passano un po’ in secondo piano, e si può dire che la serie cominci ad assomigliare a una via di mezzo tra Donnie Darko e Twin Peaks. Su Happy! sono curiosissimo, non vedo l’ora 🙂

  • fperale  says:

    Io ho finito la seconda di Shannara Chronicles, peccato pareva promettere bene ma è finita in maniera pessima a mio parere.. Agents of Shield l’ho mollata stagioni fa, mi piaceva pure e vorrei recuperarla!

    • michele  says:

      Con Shannara mi sono bloccato al secondo romanzo 😉

  • Elfoscuro  says:

    Knightfall sembra una figata!

    • michele  says:

      Molto vero! Tralaltro non ne sapevo niente, è una bella sorpresa di fine anno!

  • mikimoz  says:

    Dark mi interessa troppo, ho visto il trailer e sembra interessante.
    Happy! ahaha, bellissimo. Forse lo metto in lista 🙂

    Moz-

    • michele  says:

      Dark ti piacerà, ha qualcosa che ricorda il tuo amato Twin Peaks 😉

  • Pietro Sabatelli  says:

    Sto ancora vedendo la quarta di Agents of SHIELD…questi qua vanno ad un ritmo impressionante, macello di serie, ma il tempo dirà quale io vedrò 😉

    • michele  says:

      Ne sto lasciando indietro troppe di interessanti, ma come si fa?

  • Conte Gracula  says:

    Agents of N.O.I.A mi ha stancato. The Librarians a me e al mio gruppo di gioco ha divertito un sacco (era la nostra serie pre-gdr prima di gettarci sui drama coreani) ma non posso negare che la terza stagione fosse in calo di idee, pur avendo momenti comici discreti, perciò spero che la quarta si riprenda o che non storpino tutto il franchise 😛
    Le altre non le conosco, e l’assenza di tv a pagamento in casa – con l’eccezione dell’anacronistico canone Rai – me le terrà lontane per un po’, ma mi hai venduto bene Dark e Happy, vorrei proprio vederli.
    A Padre Brown non rinuncio, mi piacciono i personaggi 🙂

    • michele  says:

      Di The Librarians confesso di aver visto solo tre o quattro episodi. Comunque se non le conosci prova Warehouse 13, e Timeless, hanno uno spirito simile ma un po’ più di inventiva 😉

      • Conte Gracula  says:

        MagazzEno 13 la conosco – divertente, ma dialoghi fiacchi, ahimè. Meglio la serie gemella di fantascienza, Eureka, comunque mi è piaciuta anche Warehouse 13.
        Timeless mi manca.

Rispondi