Road to Wrestlemania – Quinta (e ultima) parte

Wrestlemania 34 è ormai alle porte, l’8 Aprile è sempre più vicino e… mi sembra il caso di concludere questo speciale alfabeto dedicato all’attuale momento WWE. Recuperate la prima, la seconda, la terza e la quarta parte e… saliamo sul ring, ripartendo dalla U!

U come USOS

The Usos

I due fratelli Jimmy e Jey Uso si sono conquistati nel tempo un rispetto da parte dei fan che qualche anno fa non mi sarei neppure immaginato. Se lo sono guadagnati con il duro lavoro sul ring e riuscendo a mostrare se stessi anche come personaggi. Prima al massimo era la loro haka a muovere un po’ il pubblico, ora sono i promo, è la loro personalità a emergere. Probabilmente non sarebbero riusciti nel loro intento senza un avversario di pari livello come The New Day, che quando lascia un attimo da parte le stupidaggini pubblicitarie è un trio intenso e credibile. A Wrestlemania ci sarà l’ennesimo capitolo nella loro rivalità, questa volta con un terzo incomodo minaccioso come i Bludgeon Brothers. Chi uscirà con le cinture? È uno degli incontri più incerti, e potenzialmente anche uno dei più spettacolari…

V come VELVETEEN DREAM

Velveteen Dream

Segnatevi questo nome, tra qualche anno saprete tutti chi è. Il suo vero nome è Patrick Clark Jr., è giovanissimo (22 anni) ed ha partecipato a Tough Enough nel 2015, venendo eliminato nel quinto episodio. Ingaggiato dalla WWE sembrava destinato all’anonimato, e invece l’invenzione di questo personaggio così sopra le righe ha tirato fuori un carisma che pochi gli sospettavano. Mi sbilancio: potrebbe essere il nuovo The Rock…

W come WYATT

Bray Wyatt

Strano il destino. Lo scorso anno Bray Wyatt arrivava a Wrestlemania da campione WWE e affrontava Randy Orton (in una sfida non memorabile, ok), mentre quest’anno è stato CANCELLATO da Matt Hardy in uno dei match più assurdi della storia della federazione. E di match assurdi in WWE/F ce ne sono stati tanti… Potrebbe essere l’occasione di un cambiamento per un personaggio che ha dimostrato sempre un grande carisma, ma che spesso non ha avuto una direzione. E se tornasse Husky Harris? 😀

X come XAVIER WOODS

Xavier Woods

…ok, ho già parlato del New Day (il trio di cui Xavier Woods fa parte) anche alla lettera U come USOS, ma trovatelo voi un altra cosa con la X! Xavier si merita comunque le luci della ribalta, perché quando ha esordito come compagno di tag team di R-Truth nessuno si aspettava una carriera del genere. Anche sul ring è migliorato moltissimo: prima, malgrado l’agilità, sembrava l’anello debole del New Day, ma ora riesce tranquillamente a stare al pari dei più blasonati Kofi Kingston e Big E!

Y come YES! YES! YES!

Daniel Bryan

Finalmente la notizia che tutti gli appassionati stavano aspettando è arrivata: Daniel Bryan ha ricevuto il permesso dai medici della WWE di tornare sul ring, e a Smackdown sono da un giorno all’altro venuti fuori una serie di possibili dream match. Daniel Bryan vs. Sami Zayn, Daniel Bryan vs. Kevin Owens, e soprattutto Daniel Bryan vs. Shinsuke Nakamura e Daniel Bryan vs. AJ Styles. YES! YES! YES!

Z come ZIGGLER

Dolph Ziggler

Si può concludere con una piccola nota amara? Dolph Ziggler sembrava essere sempre sul punto di divenire il nuovo Shawn Michaels, e invece è costantemente rientrato nei ranghi. All’inizio si poteva forse pensare che fosse la WWE a limitarlo e a non vedere in lui un ruolo da main eventer. Ma ora si è capito che le colpe sono anche e soprattutto sue. Ha comunque un contratto d’oro, per un utile ruolo da gatekeeper. È stato campione del mondo, sia pure per pochissimo tempo. Anche a Wrestlemania avrà un ruolo da comparsa. Va bene così.

L’appuntamento con il wrestling è tra una settimana circa per l’analisi del PPV!

Related posts

Die Hard 2 – 58 Minuti per morire: squadra che vince non si cambia!

Die Hard 2 - 58 Minuti per morire: squadra che vince non si cambia!

Quando hai un film che ha incassato quasi cinque volte il suo budget, ha reso il suo protagonista una delle più grandi star hollywoodiane, è subito esaltato come un capolavoro del cinema d'azione ed ha dato vita addirittura a modi di dire... cosa fai? Non fai un seguito cercando di cambiare il...

The Americans – Stagione 5

The Americans - Stagione 5

Ho uno strano rapporto con The Americans. Da un lato adoro la serie, penso davvero che sia riuscita a presentare in maniera straordinariamente efficace dei personaggi e un contesto diversissimo da quello di tutte le altre in onda in questi anni, che sia recitata divinamente, che abbia una...

Il giorno che uccisi Fabio Volo

Il giorno che uccisi Fabio Volo

Qualcosa di nuovo bolle in pentola! Sono ormai quasi giunto alla conclusione di una nuova raccolta di racconti che spero potrete leggere entro poche settimane, e per ingannare l'attesa ho pensato di regalarvi le storie che facevano parte de Il Giorno che Uccisi Fabio Volo (e altri racconti). Che...

2 Comments

  1. mikimoz 5 April 2018
    Rispondi

    Sì, posso dirlo: ci sto rivedendo i vecchi fasti anni ’80 e ’90, come stile e esagerazioni. Siamo lontani dalla cupezza in colori acidi del 2000.

    Moz-

  2. Orso Chiacchierone 8 April 2018
    Rispondi

    Ho aspettato l’ultimo post per commentare, non seguo il wrestling da un po’ ma ho letto questi tuoi post con piacere, mi hanno ricordato del perché mi divertivo tanto a guardarlo! Tanti volti sconosciuti ma anche personaggi che conosco bene!

Rispondi