Dieci attori (più uno) che hanno interpretato Superman

Ieri il buon Emanuele mi ha ricordato che era l’ottantesimo compleanno di Superman. Il primo albo di Action Comics è infatti datato giugno 1938, ma è stato distribuito per la prima volta il 18 Aprile dello stesso anno. Da noi sarebbe arrivato l’anno successivo come Ciclone, l’uomo d’acciaio, per aggirare la censura fascista… ma questa è un’altra storia. Noi siamo qui per festeggiare, e visto che Clark Kent non è un tipo permaloso non se la prenderà se lo faccio con un giorno di ritardo, con questa top ten (più uno) dei migliori Superman sul grande o piccolo schermo!

Fuori classifica: Nicolas Cage

Nicolas Cage Superman

Sarebbe dovuto succedere. Negli anni 90 sembrava tutto pronto. Tim Burton alla regia, ci sarebbero stati Brainiac, Lex Luthor e Doomsday e Kevin Smith è stato uno di coloro che hanno lavorato alla sceneggiatura. Per Nicolino Gabbia era un sogno che si avverava, Superman è stata una sua ossessione che l’ha portato a sborsare una cifra immensa per il primo albo di Action Comics (che gli è stato rubato e in seguito è stato recuperato, in una storia anch’essa candidata a divenire un giorno un film!) e… beh, a contribuire al suo disastro finanziario. Non è successo, ci sono anche documentari che spiegano perché, ma Cage realizzerà finalmente il suo sogno, almeno vocalmente. Sarà la voce del Superman animato nell’imminente Teen Titans Go! To the Movies!

Superpotere: la bancarotta!

10 – John Haymes Newton

John Haymes Newton Superboy

La serie televisiva di Superboy non è mai arrivata ad essere un capolavoro di innovazione, il budget non era così alto e non è mai sembrato che la produzione si stesse davvero sforzando di fare più del minimo sindacale, ma è nella prima stagione che sono fatte le scelte più assurde. L’interprete del giovane Superman era John Haymes Newton, attore praticamente agli esordi che ha cercato con ingenuità e coraggio di distaccarsi dalla visione del ruolo che aveva portato avanti l’icona Christopher Reeve (indovinate a che punto di questo classifica lo troverete? Bravi). Non a caso, nella seconda stagione è stato sostituito… Newton è comunque riuscito a mettere in piedi una decente carriera televisiva, e in anni più recenti è tornato a interpretare vocalmente l’Uomo d’Acciaio in alcuni cortometraggi… e in uno di questi persino Bizarro!

Superpotere: non capire dove si trova!

09 – Henry Cavill

Henry Cavill Superman

Io… proprio non ci riesco. Lo giuro, non ho niente contro l’inglese Henry Cavill, tutto sommato ha la faccia giusta per il ruolo che interpreta, un fisico di buon livello, ci mette tutto l’impegno necessario e in altre parti che ha interpretato nella sua carriera (ok, forse non questa) non è nemmeno così legnoso… ma non ci riesco. Ogni volta che comincio a guardare un film con Henry Cavill che intepreta Superman io mi addormento. È successo con L’Uomo d’Acciaio, è successo con Batman v. Superman… Quindi come sostituto del Valium è sicuramente promosso, mentre come attore… non lo so. Facciamo rimandato?

Superpotere: lo sguardo che ti assonna!

08 – Gerard Christopher

Gerard Christopher

Al secondo attore che ha intepretato Superboy nel serial televisivo a cavallo tra gli anni 80 e gli anni 90 vanno riconosciute almeno due cose che lo pongono più in alto in classifica rispetto al suo predecessore: la durata, visto che è andato avanti per tre stagioni di discreto successo; e la persistenza, visto che in seguito ha partecipato ai casting per la stessa parte anche in Lois e Clark… e sarebbe anche stato scelto per il ruolo! Solo che la produzione non si era accorta che era già stato Superman, nonostante lo show fosse appena finito.

Superpotere: passare inosservato!

07 – Tyler Hoechlin

Tyler Hoechlin

Forse il giudizio è un po’ prematuro, ma Tyler Hoechlin sembra avere tutto quello che serve per interpretare un Superman convincente e senza troppi fronzoli. Fin dalle sue prime apparizioni in Supergirl sebbene il fisico non sia così statuario è apparso perfettamente in parte, a suo agio con il costume e quasi inconsapevole della gravitas (e della maledizione!) che aleggia sul ruolo. Fosse passato qualche anno in più avrebbe potuto essere anche ben più in alto in classifica… magari l’aggiorniamo per il novantesimo anniversario?

Superpotere: supernaturalezza!

06 – Dean Cain

Dean Cain

Ok, venire superati nei casting da Gerard Christopher non è il massimo come curriculum di partenza, ma l’interpretazione di Dean Cain in Lois e Clark quantomeno è di quelle che si ricordano. Lungi dall’essere un capolavoro, lo show era frizzante, divertente, il feeling tra lui e Teri Hatcher/Lois Lane era evidente e insomma, era un bel piacione dai! Prima Cain era stato un atleta, era stato anche in NFL con i Buffalo Bills, in seguito ha portato avanti una lunghissima carriera principalmente con piccoli ruoli in serie tv e filmetti televisivi a basso budget. Tipo la saga di The Dog who saved Holydays. Un suo piccolo primato è essere apparso in ben quattro produzioni che hanno a che fare con Superman: è infatti apparso in una puntata di Smallville, è la voce di Jonathan Kent in DC Super Hero Girls e il dr. Jeremiah Danvers in Supergirl!

Superpotere: la superinsistenza!

05 – Kirk Alyn

Kirk Alyn

Il primo Superman sullo schermo non è ricordato come niente di memorabile, ma diciamolo: la colpa non è di Kirk Alyn! Ex ballerino, ha portato nel ruolo una grazia che lo rende piacevole da guardare anche a settanta anni dalla prima apparizione. I due film… beh, lasciamo perdere. In realtà, comunque, a Kirk veniva attribuito solo il ruolo di Clark Kent, mentre secondo la produzione Superman era interpretato da… Superman! Non si poteva rovinare il mistero del personaggio, non vi pare? Quaranta anni dopo è stato il padre di Lois Lane in un breve cameo nel film del 1978.

Superpotere: le supertettine 

04 – Brandon Routh

Brandon Routh Superman

Possiamo dire che Superman Returns è un film sfortunato, più che brutto? È uscito al momento sbagliato, con l’approccio sbagliato, un tentativo di recuperare il personaggio di Christopher Reeve, attualizzarlo, renderlo più maturo ma sempre con gli appassionati clas sici della saga come pubblico di riferimento. Ma era appena esploso il fenomeno Batman di Nolan, il pubblico chiedeva altro. Come il film, anche Brandon Routh è stato fin troppo spernacchiato da pubblico e critica, ma la sua interpretazione mi è sempre parsa sincera, credibile, di certo non la cosa peggiore dell’operazione. Quantomeno è rientrato da una porta secondaria nell’universo DC, visto che interpreta Ray Palmer in Legends of Tomorrow!

Superpotere: la superconsapevolezza che non è colpa sua!

03 – George Reeves

George Reeves

Per almeno due generazioni, Superman ha avuto il volto di questo bel ragazzone, nato nell’Iowa ma cresciuto a Pasadena, in California. Reeves aveva già avuto una buona carriera come attore negli anni 30 e 40 (era apparso anche in Via col Vento), e l’occasione di interpretare il supereroe più famoso del mondo gli era sembrata una buona chance per ripartire. Invece finì per ricoprire il ruolo per ben sette stagioni. La sua mascella, il suo sorriso, la sua credibilità e persino una certa dose di naturale ironia lo rendevano affascinante e praticamente perfetto. Poco importa che fosse costretto a vestire un costume imbottito per accentuare un fisico non certo statuario. Purtroppo la maledizione del ruolo ha colpito lui anche più duramente degli altri. Depresso e imprigionato nel ruolo, si è suicidato nel 1959.

Superpotere: la supericonicità!

02 – Tom Welling

Tom Welling

Non ci imbrogliano. Per anni hanno cercato di convincerci che no, Smallville non era uno show su Superman, visto che complicate questioni di diritti impedivano di mostrare il costume con la S che tutti conosciamo. Tom Welling era Clark Kent, nella serie appariva Lex Luthor, apparivano un sacco di personaggi dell’universo nato in quel primo numero di Action Comic… ma non Superman. Non si poteva dire. Finché nell’ultimo episodio…

218 puntate di un’ora. Molte bruttine, ridicole, alcune inguardabili. Ma alla fine il suo posto di riguardo nella mitologia supereroistica se l’è guadagnato eccome.

Superpotere: la supercapacità di aspettare proprio l’ultimo secondo…

01 – Christopher Reeve

Chrstopher Reeve

Cosa c’è da dire? Lui era Superman, punto e basta.

Superpotere: Superman!

Related posts

Cam – il filmone di fine anno che non ti aspetti

Cam - il filmone di fine anno che non ti aspetti

Cam è un nuovo centro per Netflix, un alienante horror thriller tecnologico che è una realistica finestra sul mondo delle camgirl

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 07/12/2018

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 07/12/2018

Tutti noi stiamo aspettando che su Italia 1 tornino a trasmettere "Alla scoperta di Babbo Natale", ma nel frattempo possiamo passare il tempo con le novità uscite questa settimana! A volte ritornano Un poster che è un inno alla gioia Amanti della commedia coreana gioite!...

Oceania Pozzi

Oceania Pozzi

Il 56mo classico Disney ha l'arduo compito di venire dopo un capolavoro come Zootropolis, e sceglie una strada più sicura...

23 Comments

  1. Emanuele 19 April 2018
    Rispondi

    Grazie anche a te per la menzione! 😍
    Ecco bravo, hai fatto un cenno all’arrivo in Italia, io me ne sono dimenticato!
    Ti rispondo con la mia classifica, usando gli stessi interpreti:
    10) Tyler Hoechlin (troppo brutto e troppo poco somigliante, però non l’ho visto in azione)
    9 e 8) i due Superboy (arrivavano subito dopo l’immenso Reeve, col suo stesso costume, crollano d’innanzi a lui)
    7) George Reeves (mai sopportato, pareva un vecchio e aveva la faccia che sembrava un dado – ti consiglio Hollywoodland se non lo hai visto!)
    6) Henry Cavill (poco somigliante, magari se lo avessero pettinato meglio…)
    5) Tom Welling (non male come giovane Clark ma quando nell’ultima stagione si è visto aprire la camicia, non c’entrava nulla col supereroe)
    4) Kirk Alyn (ci sono legato perché è stato il primo e poi aveva il capello giusto a differenza del successore – per le super tettine 😄)
    3) Dean Cain (sicuramente il mio adorabile, nella prima stagione perfetto come Clark)
    2) Brandon Routh (scelto solo per la somiglianza a Reeve, non deluse le aspettative, un perfetto goffo Clark anche se mimava troppo il suo “mentore”, peccato per la S sulla cintura e il rosso bordeaux ma visti i costumi dopo, lo rimpiango – e mi trovi d’accordo sulla sfortuna del film, per me è un più che buon film sul personaggio)
    1) e va be’, con Reeve penso che concordiamo tutti nell’universo e forse anche negli altri universi paralleli!

    • michele 23 April 2018
      Rispondi

      Il prossimo anno ci metteremo d’accordo per un omaggio coi fiocchi 😉

  2. Conte Gracula 19 April 2018
    Rispondi

    Supermanzo è un personaggio un po’ ostico da portare: chi non gli somiglia, chi recita degno del canile, chi si è fatto fare il costume da un pazzo, chi finisce in una sceneggiatura scritta da un ubriaco…
    Bel post, soprattutto per i superpoteri esclusivi di ogni versione 😉

    • michele 23 April 2018
      Rispondi

      Ti dirò: mi sono approcciato al post pensando che avrei spernacchiato un sacco di gente, e invece mi sono reso conto che al vecchio Clark Kent non è andata troppo male… ultimi film a parte 😉

  3. fperale 19 April 2018
    Rispondi

    D’accordissimo con le prime tre posizioni, forse avrei invertito la quattro con la tre! Christopher Lee non si batte comunque!

  4. Kiral 19 April 2018
    Rispondi

    Da piccolo ogni tanto in tv vedevo Reeve, ma ho vissuto per bene il periodo di Routh, quindi nella mia mente Superman è lui XD

    • michele 23 April 2018
      Rispondi

      Più che comprensibile! Ma Superman 1 e 2 sono film ancora oggi splendidi!

  5. mikimoz 19 April 2018
    Rispondi

    Concordo sulla prima posizione, inutile.
    Le avventure di Lois e Clark era una soap, in sostanza.
    Che brutto che abbiano cambiato Superboy dopo una stagione… odio i recasting.
    Quanto al Superman dell’attuale Supergirl, ovviamente come osservi non ha il fisico adatto e sembra anche malaticcio, però devo ammettere che l’universo televisivo DC funziona mille volte meglio di quelli cinematografico^^

    Moz-

    • Conte Gracula 19 April 2018
      Rispondi

      Quell’attore non è messo male, quello in Supergirl, ma lì sono riusciti a storpiarlo per benino.
      Non sembra lui 🙁

    • michele 23 April 2018
      Rispondi

      Lois e Clark era una soap, ma alla fine funzionava abbastanza bene 🙂 Ci sono affezionato!

  6. Cassidy 19 April 2018
    Rispondi

    Nemmeno da discutere, Christopher Reeves era superman anche nella vita 😉 “Lois e Clark” lo ricordo bene, sopratutto Lois 😛 Per il resto, manca Nick Cage, lui si sarebbe seduto alla destra di Reeves come secondo miglior Superman di sempre, ne sono certo! Cheers

    • michele 23 April 2018
      Rispondi

      Magari un giorno lo vedremo come Superman invecchiato in un adattamento di Kingdom Come 😀

  7. rikynova83 19 April 2018
    Rispondi

    Concordo anche io sul n.1 nonostante la mia ignoranza su Superman 😀

  8. Orso Chiacchierone 20 April 2018
    Rispondi

    Devo ammettere che il Superman di Hoechlin non mi è dispiaciuto, nel contesto della serie è stata una buona scelta.
    Brandon Routh lo adoro, ogni tanto in Legends oggi Tomorrow ci sono battutine sui suoi trascorsi!

    • michele 23 April 2018
      Rispondi

      Dovrei provare a dare un’occhiata a quella serie 🙂

      • Orso Chiacchierone 25 April 2018
        Rispondi

        Guardala perché è fantastica! Non vogliono prendersi sul serio e lo fanno alla grande!

  9. Long John Silver (@JohnSilverITA) 20 April 2018
    Rispondi

    Io rimango principalmente legato al superman di Christopher Reeve, ma anche Dean Cain non è malaccio in quel ruolo.

  10. Pietro Sabatelli 21 April 2018
    Rispondi

    D’accordo soprattutto sui primi due, quello “vero” e quello giovane, gli altri francamente mai sopportati granché..

  11. Kukuviza 19 May 2018
    Rispondi

    Non si può guardare la scollatura del costume di Tyler Hoechlin!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.