Venerdì Gnocca #192: Emily Shaw

Ecco non saprei dire bene quali sono, ma ci sono almeno un paio di cose che hanno attratto la mia attenzione nella protagonista di questo venerdì: Emily Shaw.

EMILY SHAW

Emily Shaw

Forse è la sua identità multipla che ha attratto la mia attenzione di appassionato di supereroi. Mi era stata infatti segnalata inizialmente come Emily Agnes, e non sono ancora riuscito a capire bene quale sia il suo vero nome e quale il nome d’arte. A complicare ulteriormente le cose c’è anche il fatto che in alcuni vecchi set era presentata come Kimberley D. Boh!

Emily Shaw

O forse è la sua storia personale, visto che Emily viene da quella che non posso che definire alta aristocrazia inglese. Il padre possiede famosi cavalli da corsa, la madre è una nota insegnante di yoga, e la bambina è stata mandata in una delle scuole più prestigiose (e care!) d’Inghilterra e cresciuta tra puntate a Royal Ascot e balli in saloni nobiliari, viaggi alle Barbados o a sciare in Svizzera. Il padre l’avrebbe voluta avvocato, ma pare che entrambi i genitori siano comunque sostenitori della sua carriera da modella.

Emily Shaw

Forse il servizio fotografico per Playboy è stato uno scoglio un po’ più duro da superare, così come il mese di permanenza alla Playboy Mansion con l’allora 88enne Hugh Hefner, che l’ha scelta personalmente dopo aver visto alcune foto. Ma Emily è stata salda: sarebbe stato un onore tornare a rappresentare l’Inghilterra come playmate del mese dopo dieci anni di assenza del paese dalle copertine. Anche questo è orgoglio nazionale!

Emily Shaw

Oppure potrebbe essere il suo atteggiarsi a brava ragazza, una che fino a diciotto anni era piatta e con l’apparecchio ai denti eppoi BOOM, qualcosa è esploso. Una che ai tempi del servizio di cui sopra ammetteva il suo candore confessando di avere avuto solo un uomo (il suo allora fidanzato) in tutta la sua vita. Purtroppo subito dopo è rimasta single… Speriamo che nei tre anni che sono passati abbia trovato qualcuno. Altrimenti, ci sono candidati? Provate a mandarle un messaggio privato su Instagram, chissà che… 🙂

 

Intanto che continuo a pensarci facciamo che vi lascio al resto delle foto. E spero non disdegnerete anche un paio di Gif!

Emily Shaw

Emily Shaw

Emily Shaw

Emily Shaw

 

Emily Shaw

Related posts

StartUp – Stagione 2

StartUp - Stagione 2

Mi ero davvero divertito a guardare la prima stagione di StartUp. Mi aveva invogliato la presenza dell'ottimo Martin Freeman, ma alla fine erano stati gli altri personaggi ad appassionarmi, e al netto di qualche difetto la serie si era rivelata un intrattenimento piacevole e intelligente...

Layer Cake: Craig prima di Bond

Layer Cake: Craig prima di Bond

Ultimamente sto guardando Amazon Prime Video anche più di Netflix. Probabilmente presto le cose cambieranno (sono uscite le nuove stagioni di Ozark, American Vandal e Bojack Horseman!), ma l'offerta di film di Amazon mi ha sorpreso più di una volta, così quando ho visto spuntare tra i...

Aislinn – Nè a Dio nè al diavolo

Aislinn - Nè a Dio nè al diavolo

Non commettete il mio stesso errore! Inizialmente avevo ignorato Nè a Dio nè al diavolo di Aislinn, pseudonimo della scrittrice biellese Sara Benatti, perché credevo fosse un romanzo di genere totalmente diverso. Non perché pensi che una donna possa scrivere solo romanzetti rosa (adoro...

5 Comments

  1. rikynova83 4 May 2018
    Rispondi

    Questa la conoscevo anche io! Mille nomi, gnocca spaziale 😀

  2. Cassidy 4 May 2018
    Rispondi

    Sempre stato appassionato di super eroine, dalle doppie identità, ma proprio sempre sempre sempre 😉 Cheers

  3. fperale 4 May 2018
    Rispondi

    Belle tettone, sembrano pure naturali fra l’altro..

  4. Emanuele 5 May 2018
    Rispondi

    Dio mio che meloni!
    Come direbbe Billy Ray Valentine “Se mi dai una botta con quelle tette m’ammazzi!”
    Non ho capito la faccenda di Playboy, ha rifiutato alla fine?

  5. Pietro Sabatelli 6 May 2018
    Rispondi

    Semplicemente pazzesca 😉

Rispondi