Venerdì Gnocca #194: Jenny Watwood

 

L’Italia e Milano in particolare sono da sempre polo di attrazione per supermodelle, e chissà se Daniele, che mi ha proposto la gnocca di questa settimana, l’ha vista prendere un caffé in un bar della sua città prima di pensare “ehi, sarebbe perfetta per il Cumbrugliume!”

JENNY WATWOOD

Jenny Watwood

Questa splendida modella è infatti nata a Phoenix, in Arizona, più o meno 27 anni fa, ma vive a Milano ormai da molti anni… quando non è impegnata a girare mezzo mondo per lavoro. In Italia si è integrata bene, tanto che pare che spesso la si veda allo stadio di San Siro a tifare Inter. Nessuno è perfetto!

Jenny Watwood

In Italia si è già parlato di lei soprattutto per un motivo: è stata la Madre Natura nella prima puntata dell’edizione 2016 di Ciao Darwin, con Paolo Bonolis, che pare l’abbia scelta personalmente…

Jenny Watwood

Qui sopra la vediamo mentre passa l’esame a pieni voti.

Jenny Watwood

Recentemente però la nostra Jenny ha passato esami ben più importanti, visto che è stata la protagonista di uno dei consueti splendidi articoli di Playboy che mi piace tanto citare in questa rubrica… Che dite, rubiamo qualche altra foto?

Related posts

StartUp – Stagione 2

StartUp - Stagione 2

Mi ero davvero divertito a guardare la prima stagione di StartUp. Mi aveva invogliato la presenza dell'ottimo Martin Freeman, ma alla fine erano stati gli altri personaggi ad appassionarmi, e al netto di qualche difetto la serie si era rivelata un intrattenimento piacevole e intelligente...

Layer Cake: Craig prima di Bond

Layer Cake: Craig prima di Bond

Ultimamente sto guardando Amazon Prime Video anche più di Netflix. Probabilmente presto le cose cambieranno (sono uscite le nuove stagioni di Ozark, American Vandal e Bojack Horseman!), ma l'offerta di film di Amazon mi ha sorpreso più di una volta, così quando ho visto spuntare tra i...

Aislinn – Nè a Dio nè al diavolo

Aislinn - Nè a Dio nè al diavolo

Non commettete il mio stesso errore! Inizialmente avevo ignorato Nè a Dio nè al diavolo di Aislinn, pseudonimo della scrittrice biellese Sara Benatti, perché credevo fosse un romanzo di genere totalmente diverso. Non perché pensi che una donna possa scrivere solo romanzetti rosa (adoro...

7 Comments

  1. Cassidy 18 May 2018
    Rispondi

    L’Inter dovrebbe metterti tra i suoi sponsor principali, con un singolo post hai già fatto registrare un boom di abbonamenti allo stadio 😉 Cheers

    • michele 18 May 2018
      Rispondi

      Sono pronto a sacrificarmi sull’altare del dio denaro, anche se a me il calcio fa cacare 😀

  2. fperale 18 May 2018
    Rispondi

    Mi fai perdere un po’ di diottrie alle 10 di mattina 😀

    • michele 18 May 2018
      Rispondi

      Tanto vedo che gli occhiali ci sono già 😀

  3. Pietro Sabatelli 18 May 2018
    Rispondi

    Madre de dios, anzi, madre de natura che gnocca, e fa niente se interista 😀

    • michele 18 May 2018
      Rispondi

      A certi difettucci si può passare sopra 😉

  4. Riccardo Giannini 19 May 2018
    Rispondi

    Ammazza! La foto su quella strana sedia tuona

Rispondi