Hallowgeek con Mucca e Pollo – Un Halloween con il Fantasma Notturno

Era da molto tempo che volevo parlarvi di Mucca e Pollo, uno dei miei cartoni animati preferiti degli anni 90, e sono stato felicissimo di cogliere al volo l’occasione proposta dalla Geek League: un hallowgeek dedicato alle puntate speciali a tema halloween dei nostri telefilm o cartoni animati preferiti!

Senza perder tempo in ulteriori indugi andiamo quindi a vedere chi altri partecipa a questa bella iniziativa!

Storie da Birreria
La Nicchia di Kiral
La Bara Volante
Cent’anni di Nerditudine
Stories
La cupa voliera del Conte Gracula
Moz O’Clock
Pietro Saba World
Non C’è Paragone
Orso Chiacchierone
The Reign of Ema
La Stanza di Gordie

E cominciamo!

Il cartone animato di Mucca e Pollo (Cow & Chicken in originale) è andato in onda sul Cartoon Network per 4 stagioni, a partire dal 1997. I suoi protagonisti sono appunto un pollo e una mucca, che per qualche inspiegabile motivo sono fratelli biologici, figli di una coppia di genitori umani (o almeno mezzi umani, visto che sono sostanzialmente delle gambe parlanti). Pollo è il fratello maggiore, undicenne, un po’ nevrotico e testardo e spesso irritato dal comportamento infantile della sorellina mucca, sette anni, che lo idolatra e spesso lo salva trasformandosi nel suo invincibile alter-ego Supermucca. Le loro avventure nascono spesso da situazioni banali di tutti i giorni e sfociano presto nel nonsense più sfrenato, ma dietro un’apparenza da serie per bimbi piccolissimi nascondono battute e citazioni anche piuttosto ammiccanti che facevano la mia gioia. Un episodio addirittura è stato censurato dopo la prima messa in onda, visto che faceva piuttosto esplicitamente riferimento a un gruppo di biker lesbiche intente a masticare rumorosamente dei tappeti (“carpet munching” in gergo inglese indica l’atto di praticare sesso orale su una vagina non depilata). Ma non è di questo che parliamo oggi. Oggi festeggiamo Halloween con il Fantasma Notturno!

Mucca e Pollo sono sul divano a guardare horror. Mucca è ovviamente spaventatissima dagli zombie agricoli presenti sullo schermo, mentre Pollo come al solito fa il superiore. Finito il film il presentatore del programma, il Fantasma Notturno (lo storico nemico, il Rosso, una specie di stupido diavolo che trama alle loro spalle soprattutto per scoprire chi è davvero Supermucca), ricorda che è la notte di Halloween, e alla hotline telefonica (per soli 3,99$ al SECONDO!) consiglia loro di vestirsi da esseri umani.

Mucca e Pollo accolgono il suggerimento e vanno a cercare i vestiti dei loro genitori. Stranamente nel cassetto del papà ci sono calze a rete e indumenti da donna… chissà mai come hanno fatto a finire lì… 

Vestiti a dovere i due fratelli cominciano a bussare alle porte per chiedere caramelle, ma hanno fatto un lavoro fin troppo buono… sembrano davvero degli eleganti esseri umani, e si sa che a nessun adulto vestito elegantemente si danno caramelle per Halloween!

Nei loro sfortunati giri finiscono a bussare anche alla porta di un riccone, che offre loro un colloquio per il giorno successivo. Potrebbe essere un’occasione… ma Mucca e Pollo non vogliono un lavoro! Vogliono delle caramelle! E il riccone vi ricorda qualcuno?

Tristissimi, Mucca e Pollo se la prendono col Fantasma Notturno che ha consigliato loro dei vestiti sbagliati. Il Rosso però cattura Pollo e decide di punirlo in diretta tv, lavandogli la bocca con del sapone… a salvare la situazione accorre come al solito Supermucca!

In pochi istanti il cattivone è punito, e cosparso di latte e piume. Per rimediare è costretto ad aprire alla porta dei due nostri eroi e regalare loro le caramelle tanto desiderate… tutto è bene quello che finisce bene, giusto?

Un episodio carino, più innocuo di molti altri ma che riesce comunque a strappare qualche risata. La Hanna-Barbera in quegli anni ha tirato fuori dei piccoli capolavori di assurdità che ancora oggi risultano freschissimi: Mucca e Pollo, Io sono Donato Fidato e il mitico Johnny Bravo hanno accompagnato tante mie giornate davanti alla tv. La scusa era che le guardava mia sorella… ma in realtà le adoravo anche io!

Related posts

La grande guida del Cumbrugliume a X Factor 2018

La grande guida del Cumbrugliume a X Factor 2018

Ormai è una tradizione che va avanti da qualche anno, quindi perché interromperla? Continuo a pensare che X Factor sia dal punto di vista dei meccanismi televisivi la miglior trasmissione in onda in Italia, e quest'anno le cose sono addirittura migliorate, visto che è stato sostituito il...

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 09/11/2018

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 09/11/2018

Settimana meno movimentata delle precedenti per quanto riguarda le serie tv, ma qualcosa da segnalare c'è sempre: ecco cosa! A volte ritornano È ripresa il 4 Novembre su Starz con la quarta stagione Outlander, fortunata serie tratta dai romanzi di Diana Gabardon dedicata...

unastoria, di Gipi

unastoria, di Gipi

Mi spiace non essere riuscito a segnalare la prima uscita di questa nuova iniziativa editoriale del gruppo Repubblica - L'Espresso, perché credo che sia davvero importante. Gipi ha poco più di 50 anni, e per gli standard del fumetto italiano è considerato ancora un "giovane autore". Forse...

12 Comments

  1. Cassidy 15 days ago
    Rispondi

    Johnny Bravo era il migliore, ma mi piacevano anche Mucca & Pollo, a tratti psichedelici, ottima scelta per questo HallowGeek! 😉 Cheers

  2. Cristian Maritano 15 days ago
    Rispondi

    Pannofino che doppiava Rosso senza braghe era fantastico

  3. Kiral 15 days ago
    Rispondi

    Ah questo me lo ricordo! Li guardavo sempre e ho ben presente questo episodio (a meno che non mi stia confondendo, ma dubito) XD

  4. fperale 15 days ago
    Rispondi

    Ho vaghi ricordi sia di Johnny Bravo che di questo, li ricordo molto non-sense 🙂

  5. Pietro Sabatelli 15 days ago
    Rispondi

    Spiacente ma non conosco…comunque buon HallowGeek a te 😉

  6. Marco Contin 15 days ago
    Rispondi

    Anche questo cartone non è molto nelle mie corde, forse per i disegni troppo “schizzati”, perché poi le storie non sarebbero nemmeno male…Saluti spaventosi!

  7. Riccardo Giannini 15 days ago
    Rispondi

    Mi fa piacere imparare nuove cose: carpet munching. L’ho aggiunta al mio vocabolario, come espressione, aahahha!
    Certo che non mi sembra proprio un cartone per bambini XD,..ahah le calze a rete nel cassetto del babbo!

  8. Orso Chiacchierone 15 days ago
    Rispondi

    Mai visti! Però mi hai incuriosito, adoro le cose assurde, magari recupero qualche episodio!

  9. Fede Stories. 15 days ago
    Rispondi

    Felice Hallowgeek!

    Le repliche di Mucca e Pollo sono tra i piacevoli ricordi dei miei pomeriggi sintonizzati su Carton Network. Questo episodio, però, non lo ricordo proprio ahimè! 🙁

  10. Long John Silver (@JohnSilverITA) 14 days ago
    Rispondi

    Gli episodi di Mucca e Pollo erano veramente assurdi, alcuni con tematiche che come dici tu erano occultamente adulte, mi chiedo spesso come fosse possibile che un programma del genere venisse trasmesso come cartoon per bambini.

    Comunque la cosa più inquietante rimane il fatto che dei genitori non si vede mai la parte superiore del corpo.

  11. Emanuele 14 days ago
    Rispondi

    Vado con ordine.
    Copertina STUPENDA!
    Questa serie fa parte di quelle che tra la fine dei 90 e gli inizi dei 2000 non sono riuscito mai a digerire per il design troppo deformed, nonostante ami il non sense. Anche se sto riscoprendo Titans Go!, bollato anni fa per lo stesso motivo (e perché non c’era un personaggio legato a Superman). Comunque le mammelle di Mucca facevano senso, come le chiappe del Rosso!
    Fantastica la scena delle calze a rete nel cassetto del padre.
    Per il riccone dico Trump ma solo per il nome, d’aspetto non ce lo hai mostrato.
    Di quelli citati alla fine adoravo solo Johnny Bravo, per via del suo aspetto a triangolo (da supereroe) e per il ciuffo a banana (Johnny Suede o Vanilla Ice?).
    Comunque bella scelta, nonostante non apprezzassi lo show, vicino ad Halloween guardavo volentieri Cartoon Network in quegli anni, proprio per beccare puntate così, anche se questa credo di essermela persa (o dimenticata).
    Saluti a… no, ho fatto un commento troppo dettagliato di uno che ha letto ogni riga, per poter mimare il genio del web. Quindi cito un mito della mia infanzia: CIRICIAO GENTEEEE! [ovviamente doppiaggio storico!]

  12. Conte Gracula 11 days ago
    Rispondi

    Come cartone era davvero strano, e solo in minima parte per la genetica ballerina – tra l’altro, se non ricordo male, uno dei nonni dei ragazzini era un gallo o una gallina. La roba che mi lasciava più perplesso era forse il diavolo, che non si capiva perché andasse a perdere tempo con mucca e pollo pronti al decollo…
    Questo episodio non l’ho visto proprio, ma la storia delle calze a rete nel cassetto del padre fa un po’ ridere 😛

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.