Dieci (più uno) motivi per andare al cinema a Dicembre

Per molti non-appassionati di cinema Dicembre è l’unico mese dell’anno in cui frequentare le sale. Il cinema sotto Natale è una tradizione, per la gioia degli esercenti, è periodo di grandi incassi e uscite a raffica. Purtroppo per gli appassionati, però, è anche il periodo in cui escono i film peggiori: Boldi e De Sica vengono scongelati e con loro tutta una banda di mediocri comici televisivi che provano a far ridere con l’ausilio di due scorregge e qualche tetta. Quest’anno il duo si riforma e la cosa positiva è che in questo modo abbiamo solo un cinepanettone invece che due. La cosa negativa è che il film di Natale è questo.

L’unico commento che mi sento di fare è che vorrei che Kuku di CineCivetta scrivesse uno dei suoi esilaranti articoli su questa locandina.

Per fortuna però se il mostro BoldiDesichiano dominerà i botteghini lascerà comunque qualche sala per film più interessanti… come questi che seguono! Ecco quindi dieci motivi per cui vale la pena andare al cinema… anche a Dicembre!

1- Se volete sapere che fine ha fatto il regista di alcuni vecchi horror che amavate

Se siete della mia generazione probabilmente vi ricorderete di due film horror italiani che rappresentavano un appuntamento imperdibile nelle Notti Horror dell’inizio degli anni ’90. Il regista di La Chiesa e La Setta era Michele Soavi, uno che sembrava dover diventare il nuovo Dario Argento. Nel 1994 Soavi diresse Dellamorte Dellamore, tratto da un romanzo di Tiziano Sclavi, con protagonista un Rupert Everett quasi DylanDoghiano… e soprattutto con Anna Falchi e il suo fisico strabordante. Un film di culto per me all’epoca, ma anche un flop ai botteghini. Tanto da convincere Soavi ad abbandonare l’amato horror per dedicarsi a televisione e pubblicità. Il buon Michele ha fatto un paio di apparizioni al cinema sulle quali è meglio sorvolare nel 2006 e nel 2008, e finalmente torna con un nuovo film. Un horror? Non proprio… La Befana vien di Notte (dal 27 Dicembre). Un film sulla Befana. Che viene rapita, e deve essere salvata da sei bambini. Se fossimo negli anni ’80 avrebbe anche potuto sbancare, ma nel 2018, seppure in epoca di revival… Non so proprio, nonostante la presenza di Paola Cortellesi. Facciamo che ci riguardiamo Anna Falchi?

2- Se amate così tanto i blog che volete un film con una blogger come protagonista

Nonostante sia sicuramente un maschietto, Paul Feig è noto soprattutto per commedie al femminile come Le Amiche della Sposa o l’improvvido remake di Ghostbusters di un paio di anni fa. Tanto per cambiare anche le protagoniste di Un Piccolo Favore (dal 13 Dicembre) sono donne: le brave Anna Kendrick e Blake Lively. Il film però non è una commedia, o quantomeno è molto ibridata col thriller. La mamma blogger Stephanie si trova invischiata in una storia di segreti e misteri quando la sua migliore amica Emily scompare misteriosamente. La ritroverà? Qualcosa mi dice di sì. Il film, tratto da un romanzo di ottimo successo anche in Italia, non ha fatto sfracelli al botteghino americano, ma è andato benino ed è stato apprezzato dalla critica (86% su Rotten Tomatoes). 

3- Se volete sapere quali film sono campioni d’incassi in Spagna

A Natale sono fondamentali i buoni sentimenti, quindi anche se da queste parti preferiamo sparatorie e mostri giganti proviamo a passarci sopra, almeno per un mese. Campeones ha fatto sfracelli al botteghino iberico, è la storia di un vice-allenatore di basket iracondo e arrogante, che viene licenziato dalla squadra professionista nella quale lavora e finisce per avere un incidente da ubriaco. Il giudice lo condanna a nove mesi di servizi sociali, che passerà ad allenare la squadra di basket per disabili “Los Amigos”. La vicenda, ovviamente, lo cambierà. Non è un mistero. Il mistero, invece, è capire come mai gli adattatori italiani abbiano cambiato il titolo, scegliendo di richiamare alla memoria Benigni e Troisi con Non ci resta che vincere (dal 6 Dicembre), che ad occhio e croce mi sembrerebbe anche contrastare col messaggio della pellicola…

4- Miriam Leone

Miriam Leone è sempre un ottimo motivo per fare qualsiasi cosa. A Natale (anzi, il 13 Dicembre) potremmo vederla impegnata ne Il Testimone Invisibile, nuovo thriller di Stefano Mordini, che dopo il discreto Pericle il Nero torna a lavorare con Riccardo Scamarcio,  giovane imprenditore di successo che viene accusato di un omicidio per il quale le prove sembrano schiaccianti, ma per il quale si dichiara innocente. Una esperta penalista che non ha mai perso una causa prova a farlo scagionare, ma ha solo tre ore per preparare la difesa a causa dell’emergere di un testimone chiave all’ultimo secondo. Che parte fa Miriam Leone? La morta, mannaggia. Ma il film sembra bello nero e teso. Vedremo!

5- Se volete una ENNESIMA versione dei Tre Moschettieri

…che poi questi Moschettieri del Re (dal 27 Dicembre) sono quattro, lo sappiamo, c’è anche D’Artagnan. Questa volta la particolarità è che sono un po’ invecchiati, non vivono l’avventura da oltre venti anni… e soprattutto sono interpretati da PierFrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Rocco Papaleo e Sergio Rubini. La Francia del settecento è ricreata tra la Basilicata e il palazzo reale di Genova, e il regista è Giovanni Veronesi. Un divertissement con un po’ d’azione per tutta la famiglia. Proponetelo in alternativa a Boldi e De Sica, non potrà andar peggio!

6- Robottoni trasformabili e John Cena!

Confesso di non aver mai seguito con la giusta attenzione la saga dei Transformers. Non so se ho fatto bene oppure no, sento giudizi molto contrastanti in merito… certo è che tecnicamente ogni film è migliore del precedente dal punto di vista degli effetti speciali, e a giudicare dal trailer anche in questo primo spinoff non si fanno certo passi indietro. Bumblebee (dal 20 Dicembre) torna indietro al 1987, e ci ripropone il protagonista con l’estetica con la quale l’avevamo conosciuto nei cartoni animati degli anni 80. Hailee Stenfield è molto lanciata come protagonista, e John Cena prova a portare la sua mascellona inespressiva nel cinema mainstream. Quantomeno non ci annoieremo!

7- Se non temete i confronti con un classico del cinema

Esiste qualcosa di più intoccabile di Julie Andrews che fa Mary Poppins? Dopo aver raccontato la storia del film, la Disney dimostra quantomeno un gran coraggio proponendoci addirittura un seguito! Nel ruolo di protagonista de Il Ritorno di Mary Poppins (dal 20 Dicembre) abbiamo Emily Blunt, e non credo si potesse fare una scelta migliore… ma insomma, è comunque un grande rischio. I bambini apprezzeranno di certo, gli adulti chissà. Nuovi tormentoni musicali in vista?

8- Se volete scoprire un’altra Roma

Colonia Roma è uno dei quartieri residenziali più noti di Città del Messico:  nato agli inizi del XX secolo come luogo di palazzi sontuosi e ristoranti di lusso, ha vissuto una fase di lungo declino prima di una recente riqualificazione. Ed è anche scenario e protagonista del film di Alfonso Cuaròn premiato a Venezia, Roma (dal 3 Dicembre), struggente storia di una famiglia benestante e soprattutto della loro domestica india negli anni 70. Se il cinema per voi è quello d’autore, è il film da vedere questo mese.

9- Se volete provare paura

Pascal Laugier è il regista di Martyrs, una delle esperienze cinematografiche più estenuanti (in senso buono!) che potete provare in campo horror e non solo. Dopo un capolavoro del genere, ripetersi non era facile… e in effetti non c’è riuscito. Ma a leggere le recensioni questo La Casa delle Bambole (dal 6 Dicembre), orribile traduzione italiana del titolo originale Ghostland, sembra un passo nella giusta direzione. Bentornato, Pascal!

10- Se volete un viaggio nella fantasia

Il nome di Peter Jackson dovrebbe dire qualcosa a tutti gli appassionati di cinema e non solo. Per i malati di mente come me è ancora “il regista di Bad Taste”, ma forse voi lo conoscerete soprattutto per Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. Insieme ai suoi collaboratori storici, Jackson ha scritto la sceneggiatura per questa epopea fantasy tratta dal primo romanzo di un’altra serie (scritta da Philip Reeve) molto nota… ma non quanto quella di Tolkien! Macchine Mortali (dal 13 Dicembre) è un viaggio in un mondo post-apocalittico in cui gigantesche città si muovono su ruote sottomettendo brutalmente gli insediamenti più piccoli. Ma un’alleanza tra due opposti promette di cambiare il corso del futuro… Incassone in vista e nuovo trionfo fantasy?

Infine, se proprio volete guardare un film solo..

Non so se si rivelerà il film più bello del mese o meno, ma Old Man & The Gun (dal 20 Dicembre) sembra un perfetto tributo a un attore grandissimo, forse persino meno considerato di quello che vale. Sto parlando di Robert Redford, che a 82 anni portati benone interpreta Forrest Tucker, un rapinatore di banche seriale (realmente esistito!) che a settantasette anni non ha ancora perso il gusto per piani sempre più fantasiosi. La regia è di David Lowery, che ha meno della metà dei suoi anni ed è stato lanciato proprio dal Sundance di Redford con il suo secondo film Senza Santi in Paradiso, dal quale ha qui recuperato anche il bravissimo Casey Affleck. Da guardare!

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 14/12/2018

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 14/12/2018

  Non c'è molto da annunciare in una settimana quasi completamente monopolizzata da Netflix, ma sono sicuro che gli appassionati di serie tv troveranno pane per i loro denti anche stavolta... cominciamo!   A volte ritornano   Counterpart ha tutto per diventare...

Il Metodo Kominsky

Il Metodo Kominsky

BASTA CON QUESTI GIOVINASTRI! Basta con la trap, con gli youtuber, con le storie di instagram, con serie tv che parlano di prostitute sedicenni, con Francesco Sole e gli stivali Ugg. Non se ne può più di tutte queste cose che non capiamo, troviamo ridicole o completamente aliene, ci...

Cam – il filmone di fine anno che non ti aspetti

Cam - il filmone di fine anno che non ti aspetti

Cam è un nuovo centro per Netflix, un alienante horror thriller tecnologico che è una realistica finestra sul mondo delle camgirl

12 Comments

  1. Cristian Maritano 15 days ago
    Rispondi

    Ghostland su tutti!

    • michele 14 days ago
      Rispondi

      Ti dirò: dopo le ultime esperienze horror in sala rovinate dal pubblico beota quasi preferirei guardarlo a casa…

  2. Pietro 14 days ago
    Rispondi

    E insomma c’è tanta roba interessante, a parte il primo ovviamente 😉

    • michele 14 days ago
      Rispondi

      Manca forse il titolone vero, ma di roba bella ce n’è!

  3. Riccardo Giannini 14 days ago
    Rispondi

    Mamma mia, quanta roba anche per un non cinefilo come me!
    Non posso non amare Transformers vecchio stile (John Cena si esercita per poi fare Duke Nukem) e il film di Soavi. La Cortellesi in un horror?
    E Mary Poppins? Io amo quel film e il sequel non mi deluderà!
    L’horror più bello è però il ritorno di Boldi&De Sica!

  4. fperale 14 days ago
    Rispondi

    Tanta roba a dicembre.. noi vorremmo vedere Bumblebee, e forse i Moschettieri italiani. curiosità per Le macchine mortali!

  5. Kukuviza 14 days ago
    Rispondi

    Sì ma tu non mi puoi fare di codesti scherzi: mettermi, senza preavviso, una locandina del genere a dimensione elefante! Quei ghigni…quelle proporzioni…che poi queste cose mi ipnotizzano e va finire che me la sogno stanotte. Dopo che mi sono ripresa dalla visione, ho proseguito la lettura e ho letto il tuo appello e mi sono rotolata dal ridere! 😀 (Grazie per la citazione, btw).

    Comunque in questa tua lista ci sono dei film che sembrano interessanti, quest’ultimo con Redford sembra molto divertente. Mi piacerebbe vederlo.

    • michele 14 days ago
      Rispondi

      Dovere per la citazione. L’amore per Redfor spinge anche me a vedere il film… spero presto!

  6. pirkaf76 13 days ago
    Rispondi

    Macchine Mortali non lo conoscevo ed ora ho voglia… di leggerne il libro. 😛
    Ghostland me lo hai venduto sicuro. 🙂

  7. Emanuele 10 days ago
    Rispondi

    Manco un film natalizio, a parte quello con Guzzanti ma di certo non ci vado al cinema.
    Quest’anno quindi niente cinema a dicembre. Lo scorso sono riuscito ad andare solo grazie al divertentissimo Daddy’s Home 2, che riguarderò a casa😁
    Meglio così, su risparmia!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.