Dieci ottimi motivi (più uno) per andare al cinema a Gennaio 2019

Pensavate di esservi liberati del Cumbrugliume solo perché non pubblico articoli da un paio di settimane? Stolti! Forse qualcosa nel blog cambierà nei primi mesi di questo anno, ma come posso lasciare i miei lettori orfani di articoli utilissimi come questo? Ecco a voi dieci ottimi motivi (più uno) per andare al cinema… anche a Gennaio 2019!

1- Per cominciare ad avere le idee più chiare sulla corsa agli Oscar 2019

Green Book

Dopo la sbornia di titoli per famiglie di Dicembre, Gennaio è storicamente il mese in cui anche in Italia cominciano a fare capolino le pellicole di cui più si parla per la prossima corsa agli Oscar. Vice – L’Uomo nell’Ombra (esce il 3 Gennaio) è la biografia di Dick Cheney, potentissimo vicepresidente sotto l’amministrazione Bush, con la quale Adam McKay tenta di ripetere il colpaccio quasi riuscito con La Grande Scommessa. Un film su un personaggio così controverso e al centro delle polemiche americane per anni non può non attrarre l’attenzione della giuria dell’Academy, soprattutto se a interpretarlo è Christian Bale. Buone chance di candidature anche per i non protagonisti Amy Adams, Steve Carell e Sam Rockwell. Se ne dicono meraviglie! Candidatura praticamente certa anche per Green Book (dal 31 Gennaio), sorprendente commedia di Peter Farrelly (stavolta senza Bobby) sul tour di un colto musicista nero nel sud degli Stati Uniti di inizio anni ’60 accompagnato da un rozzo e razzista autista temporaneo italoamericano. Viggo Mortensen pare essere il principale candidato a competere con Christian Bale per la statuetta, e se avete due euro da puntare io li giocherei anche su Mahershala Ali come migliore attore non protagonista. Ma l’Oscar a sorpresa di quest’anno potrebbe arrivare dalla Grecia, visto che La Favorita di Yorgos Lanthimos (esce il 24) sta ottenendo successi oltre ogni più rosea aspettativa – persino al botteghino! La storia della fragile regina Anna sul trono d’Inghilterra durante una lunga guerra con la Francia si rivela una surreale ed ironica denuncia della condizione della donna in un mondo patriarcale. E se avete altri due euro che vi avanzano giocateveli su Olivia Colman come migliore attrice protagonista. Poi dividiamo. (Se cercate un altro ottimo motivo per guardarlo, c’è la meravigliosa Emma Stone!)

 

2- Per guardare i nuovi sequel di due ottimi film animati

Ralph Spacca Internet

Dragon Trainer – Il Mondo Nascosto (dal 31 Gennaio) sarà purtroppo l’ultimo film della saga tratta dal romanzo di Cressida Cowell. Hiccup e Sdentato non torneranno più sullo schermo, ed è un peccato perché le loro storie erano coinvolgenti e affascinanti, anche se molto classiche. Piacerà a grandi e piccini. Forse piacerà un po’ più ai grandi Ralph Spacca Internet (al cinema da ieri), che regala al nostro eroe da videogioco preferito una connessione wi-fi, da sfruttare per cercare nella vastità della rete un pezzo di ricambio per il videogioco della compagna Vanellope von Schweetz. Tra meme, gattini e tutorial di trucco rideremo sicuramente delle tante strizzate d’occhio al pubblico dei genitori.

 

3- Per tornare ad emozionarci con l’erede di un nostro vecchio eroe

Creed 2

Adonis Creed è un pugile affermato, Rocky Balboa è ancora al suo fianco, dopo il passaggio di consegne del primo film è giunta l’ora di guardare indietro, affrontare un nuovo rivale legato al proprio passato e scoprire che ancora oggi è la famiglia la cosa più importante. Sono lontani i tempi di Rocky IV e della Guerra Fredda, ma Ivan Drago è ancora una bella minaccia… Creed II (dal 24 Gennaio) ci farà commuovere, lo so già…

 

4- Per fare ammettere alle vostre fidanzate che hanno sempre dichiarato di odiare i film di supereroi che forse qualcosa di interessante c’è…

Aquaman

Aquaman (da ieri al cinema) = Jason Momoa. Lo sapete cosa ha Jason Momoa più di voi? Ve lo dico dopo. Intanto pare che Aquaman contro ogni mio pronostico sia un film davvero divertente, e una nuova prova del rilancio del mondo cinematografico tratto dai fumetti della DC Comics. L’unico problema sarà riuscire a sentire le battute del film sopra i sospiri delle nostre mogli e fidanzate.

 

5- Per un altro film di supereroi… decisamente diverso dagli altri

Glass

Un uomo di vetro, un altro praticamente invulnerabile, un terzo che ospita nella propria mente 24 diverse personalità, tra le quali l’ultima pare aver generato una sorta di potentissimo e bestiale mutante… non sono gli X Men, è Glass (dal 17 Gennaio), ovvero il seguito del fortunatissimo Split. Siete pronti per lo Shyamalanverse? Nel terzo film apparirà anche L’Ultimo Dominatore dell’Aria! (non è vero)

 

6- Per scoprire che i remake di classici horror possono essere declinati anche in chiave ultra-personale

Suspiria

Come ci si approccia al remake di un classico dell’horror amatissimo come Suspiria di Dario Argento? O si prova l’aggiornamento ai tempi moderni preparandosi agli inevitabili fischi, o si fa come Luca Guadagnino che se ne è infischiato di tutto ed ha scelto la sua strada. Il suo Suspiria (da ieri al cinema) è una rilettura personale e originale, elegante e sorprendente. E sicuramente inattesa. Anche riuscita? Spero di scoprirlo presto… Sicuramente comunque si merita un applauso per il coraggio.

 

7- Per riscoprire un’animazione diversa

Ok la Disney, la Pixar, la Dreamworks, il Giappone, ma il cinema d’animazione è una realtà viva anche nel resto del mondo. Persino in Spagna e Polonia, paesi d’origine dei due registi di Ancora un Giorno (dal 31 Gennaio), pellicola tratta dal reportage della terribile guerra in Angola scritto nel 1976 dal giornalista Ryszard Kapuściński. Una ricostruzione fedele e amara, un originale documentario animato che merita la vostra attenzione.

 

8- Per sperare in una nuova Atomica (non) Bionda

Peppermint

Di Charlize Theron ce n’è una sola, ma confesso di avere avuto sempre un debola per Jennifer Garner, fin dai tempi di Alias, quindi mi sento in vena di concedere una (piccolissima!) chance a Peppermint (dal 24 Gennaio), con una protagonista assetata di vendetta diretta dal regista di Io vi Troverò, evidentemente alla ricerca di un nuovo Liam Neeson che possa guadagnarsi i favori anche del nuovo femminismo! L’impegno c’è. Ho come la sensazione che si rivelerà un film di merda, però la speranza è l’ultima a morire.

 

9- Per assistere al ritorno di un maestro del cinema

Benvenuti a Marwen

Se il nome di Robert Zemeckis non vi dice nulla probabilmente siete finiti nel sito sbagliato. Ritorno al Futuro, Forrest Gump, Chi ha Incastrato Roger Rabbit… questa è storia del cinema! Negli ultimi anni Zemeckis ha offerto prove altalenanti, soprattutto dopo l’innamoramento per le tecniche di Performance Capture sperimentate per la prima volta in Polar Express. Ma anche nei suoi film peggiori Zemeckis ha spesso offerto almeno qualche scena che da sola vale il prezzo del biglietto, come la sequenza di volo di Flight. Per questo è giusto segnalare anche Benvenuti a Marwen (dal 10 Gennaio), nonostante le critiche tiepidine e l’aspetto ad essere onesti inquietante. È la vera storia (romanzata ovviamente) dell’artista Mark Hogancamp, che ha perso la memoria e la capacità di disegnare dopo un pestaggio omofobo ma che comunque riesce ancora ad esprimere la propria creatività…

 

10- Per scoprire già a gennaio uno dei film italiani più attesi dell’anno

 

 

Matteo Rovere mi ha già fatto innamorare una volta con il suo Veloce come il Vento, per me ancora il migliore esempio della micro-rinascita del cinema di genere italiano. Il suo nuovo progetto era attesissimo, le riprese sono finite ormai da un anno ma la post-produzione di Il Primo Re (dal 31 Gennaio) ha richiesto un lavoro straordinario… E se avete premuto play sul trailer qui sopra forse avrete anche capito perché. Il mito fondativo di Roma era una storia che andava affrontata, prima o poi. Credo proprio che questo sia il momento giusto.

 

+1… Per il titolo di film migliore da molto tempo a questa parte.

Purtroppo però pare che non sia una storia di cannibalismo. Mannaggia.

 

Oh, volete davvero sapere cosa ha Jason Momoa più di voi? Ma il tridente, ovviamente!

 

Related posts

Un sabato a Varchi Comics

Un sabato a Varchi Comics

Sabato 16 Marzo ho vinto la pigrizia del fine settimana per muovermi di una trentina di chilometri e recarmi alla edizione 2019 del Varchi Comics, la prima che si è tenuta nel centro cittadino. Completamente gratuita e con ospiti ogni anno di livello maggiore, Varchi Comics si sta...

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 17/03/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 17/03/2019

L'articolone riassuntivo di tutte le novità televisive della settimana è di nuovo pronto per voi! Buona lettura! Novità Succulente È una settimana avara di novità, ma l'unico esordio della settimana ha quantomeno le carte in regole per risultare molto intrigante... fin dal...

Triple Frontier: ora Netflix fa sul serio

Triple Frontier: ora Netflix fa sul serio

Il miglior film mai prodotto da Netflix? Forse, sicuramente un action d'altri tempi, teso e imperdibile!

10 Comments

  1. fperale 2 January 2019
    Rispondi

    Mamma quanta roba anche questo mese! 😀 Intanto ho recuperato Mary Poppins 2 dallo scorso..qua mi sa che voglio vedere Aquaman, poi troppa indecisione.. Glass? Creed II? vedremo!

  2. Orso Chiacchierone 2 January 2019
    Rispondi

    Ecco cosa era, il tridente!
    No perché alla fine siamo tutti un po’ Acquaman… nel senso che messi tutti insieme ne facciamo uno almeno grosso uguale.

    • michele 4 January 2019
      Rispondi

      Magari un po’ più scarsi di pettorali 😀

  3. Conte Gracula 4 January 2019
    Rispondi

    Se vai matto per dragon trainer (i primi due sono molto carini) magari ti può interessare la serie animata – alcune stagioni poste tra il primo e il secondo film, con la transizione dallo Hiccup sfigatello a quello più carismatico, diciamo.
    Molte puntate hanno il sapore del riempitivo in mezzo agli episodi di una storia a lungo respiro, però.

    • michele 4 January 2019
      Rispondi

      Ho visto qualcosina, ma mi sembrava un po’ noiosetta!

      • Conte Gracula 5 January 2019
        Rispondi

        Sicuramente, il livello è inferiore a quello dei film: ne ho viste un po’ e ci sono puntate carine o con una storia orizzontale, ma in mezzo, tante puntate filler.

  4. Pietro Sabatelli 4 January 2019
    Rispondi

    L’anno comincia davvero col botto, con titoli alquanto interessanti 😉

  5. Riccardo Giannini 6 January 2019
    Rispondi

    Ralph è mioooooo..Acquaman o Aquaman ve lo lascio volentieri…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.