logo

Il Dubbio (John Patrick Shanley, 2008)

Ci sono attori che sanno reggere sulle proprie spalle il peso di una intera pellicola: Meryl Streep è certamente una di questi… e un altro è il meno noto, ma altrettanto bravo, Philip Seymour Hoffman. Affidate loro una sceneggiatura all’altezza e un regista capace quantomeno di non fare danni… non ci dovrebbero essere problemi a tirarne fuori un film di gran livello! Succede proprio questo ne Il Dubbio: un regista non trascendentale ma discreto, più noto come sceneggiatore (oscar per Stregati dalla Luna), uno script quindi solidissimo e molto classico… e quindi un gran bel film. La storia (vera?) dei sospetti di una suora intransigente nei confronti di un prete progressista accusato di pedofilia fa da contorno al vero tema del film… il dubbio, appunto. E nel dubbio vivono i protagonisti ma anche il pubblico, che come Sorella Aloysius si ritrova a chiedersi se davvero le accuse avessero un fondo di verità, o se Padre Flynn non sia invece quella figura moderna, innovatrice, positiva che appariva nei primi minuti. Shanley narra con sapienza e senza voli pindarici questa storia di contrasto tra due mondi diversissimi, lasciando ovviamente la scena ai suoi protagonisti. Scelta azzeccata, che potrebbe valere alla Streep l’ennesimo Oscar della sua straordinaria carriera. Un altro film da consigliare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: