logo

Walter S. Tevis – Futuro in trance

Walter Tevis è noto ai più (???) per avere scritto per il cinema il capolavoro “Lo Spaccone”, interpretato da Paul Newman, mentre gli appassionati di science fiction lo ricordano principalmente per “L’uomo che cadde sulla terra”. Ma cavoli, questo Futuro in Trance è bellissimo, e mi ha fatto venire voglia di cercare tutto il (poco, visto che come scrittore è davvero poco prolifico) resto della sua bibliografia.

Siamo in un futuro non meglio precisato, almeno tre secoli da adesso, e il genere umano ha messo ormai da tempo tutto in mano ai robot, tanto da essere caduto in una sorta di oblio mantenuto da droghe e condizionamenti psicologici. L’androide più intelligente sul pianeta, Bob Spofforth, vive con dolore la sua condizione di essere praticamente immortale, anela la fine della sua esistenza ma è stato programmato per non suicidarsi, e così è costretto a “servire” la dormiente umanità come nuovo sindaco della spopolata New York. Per lui lavora il professor Bentley, un docente universitario sui generis e primo uomo da decenni ad avere imparato a leggere, chiamato a guardare vecchi film muti ritrovati da poco.

L’umanità pare condannata a una fine ormai prossima, visto che per chissà quale motivo non nascono più bambini e sempre più persone inspiegabilmente si suicidano dandosi fuoco. Una ragazza, Mary Lou, pare però essere rimasta l’unica capace di pensiero critico, ed il suo incontro con Bentley porta per lui una sorta di risveglio, mentre quello con Spofforth fa scoprire all’androide addirittura l’amore, e…

Futuro in trance è una della distopie più lucide e nere che abbia mai letto. Un grave atto di accusa verso i rischi della disumanizzazione (e quando è stato scritto – nel 1980 – i computer dovevano ancora entrare in tutte le case!) e dell’uso improprio dei mezzi di comunicazione, ancora attualissimo in maniera sorprendente. Ed ancora più sorprendente è il fatto che… non è questo il centro della narrazione. C’è l’amore, la crescita interiore, il viaggio, l’avventura, l’amore per la cultura… Tevis scrive un romanzo di fantascienza difficilmente inquadrabile e per questo ancora più godibile. Esagero: uno dei migliori che abbia mai letto. E questo lo trovate ancora in edicola… 🙂

Info:

Walter S. Tevis – Futuro in trance
Mockingbird, 1980
Casa ed.: Mondadori
Urania Collezione 081
330 pagg., 5.50 €
IN EDICOLA

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: