logo

CHEVELLE – La Gargola

Stamani mi sono letto qualche recensione di questo disco come faccio solitamente prima di pubblicare la mia, ed ho notato come alcuni tra i fan americani della band hanno storto un pochino il naso perché questo album sarebbe “un po’ meno Chevelle” dei precedenti. Beh, io dei Chevelle mi ricordo solo il video di “Mia” che passava credo su Videomusic intorno al 1999, quando ero in pieno trip da Tool, ma non ho mai ascoltato un album intero della band.
Beh, l’ho fatto ora la prima volta…. e mi è davvero piaciuto!
L’accostamento del gruppo ai Tool è facile, le atmosfere “dark”, le chitarre, il cantato sono tutti molto simili. In particolare il cantante Pete Loeffrel (anche chitarrista) è quasi indistinguibile dal primo Maynard Keenan. Almeno in questo La Gargola a differenziare la band dal gruppo di Los Angeles è la struttura molto più lineare dei pezzi, quasi grunge, decisamente più radiofonica. Il disco uscirà il 1 Aprile ma è in ascolto gratuito su Itunes e, ovviamente… si trova. E’ stato anticipato dal bel singolo “Take Out the Gunmen”, ma se dovessi scegliere un solo pezzo direi l’opener “Ouija Board”. 
Andrò a cercarmi i dischi vecchi, perché questo, soprattutto nella parti più aggressive, davvero non è male. I pezzi più soft, come “One Ocean” sono un po’ più banali, ma all’interno di un disco di qualità buona e costante ci può stare.

Voto: ****

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: