logo

Episodio Uno: The Last Man on Earth

The Last Man on Eart Top Ten serie tv 2015
Visto che le ultime settimane sono alquanto povere di novità televisive mi sembra un’ottima occasione per recuperare qualche cosina vecchia che avevo lasciato indietro, ad esempio…
THE LAST MAN ON EARTH
L’idea dell’ultimo uomo sulla terra non è nuovissima. Si può partire addirittura dal 1826, quando Mary Shelley (si, l’autrice di Frankenstein) scrisse appunto L’Ultimo Uomo, storia di una peste che, a fine ventunesimo secolo, uccide gran parte dell’umanità. La storia non ebbe grande successo, ma ad oggi è ritenuta una delle migliori della scrittrice ed ha sicuramente ispirato molti scrittori successivi, come Jack London (La Peste Scarlatta), M.P. Shiel (La Nube Purpurea) e soprattutto Richard Matheson, che con Io Sono Leggenda ha scritto uno dei romanzi più belli e trasposti al cinema del ventesimo secolo.
L’idea di The Last Man on Earth è la stessa: un virus ha ucciso tutta l’umanità… tranne uno, apparentemente. Il sopravvissuto Phil Miller (Will Forte) vaga per l’America nella vana ricerca di persone come lui, lasciando messaggi e scrivendo ovunque che sta tornando nella sua città natale, Tucson. Ormai sconfitto si abbandona all’alcool, facendo amicizia con palloni come in Cast Away e non curandosi più dell’igiene. Proprio quando sta per suicidarsi, però, vede del fumo poco lontano. E’ l’ultima donna sulla terra, Carol! Proprio quello che sognava da ormai molto tempo… purtroppo però le cose si riveleranno molto diverse da quanto Will sperava, Carol è assillante, stravagante… ok, completamente fuori di testa.
Come dicevo, l’idea della catastrofe che lascia uno o pochissimi sopravvissuti sulla terra non è nuova, ma molto raramente era stata affrontata in chiave umoristica. Will Forte, che viene dalla scuola del Saturday Night Live, è molto bravo e sufficientemente nevrotivo per risultare credibile, quello che ne esce fuori è una comicità ansiosa che non rinuncia a qualche puntina di buonismo ma che convince al meglio quando è cattiva e irrispettosa. Anche la seconda sopravvissuta, Carol (Kristen Schaal) è molto brava a vendersi in una parte che avrebbe potuto apparire stereotipata, e l’unico dubbio che ho è sulla tenuta della serie sul lungo periodo, anche se sono quasi certo appariranno altri personaggi. The Last Man on Earth va in onda su Fox e da qualche giorno è anche in Italia su Fox Comedy. La prima stagione, di 13 episodi, finirà negli USA proprio domani. 
Voto: *** 1/2
Continuerò a guardarlo: si.

3 thoughts on “Episodio Uno: The Last Man on Earth”

  1. Mi frego le mani in vista dell'ultimo episodio. per me è la serie rivelazione dell'anno, mi fa morire dal ridere, è la fine del mondo, è tutto un grosso Metaforone. Se ti va, trovi i commenti a questa serie anche nel mio blog (non ti metto i link per non passare per uno che fa spam), sono curioso di leggere che impressione ti faranno i prossimi episodi 😉 Cheers!

    • Avevo notato il tuo post, ma mi sono rifiutato di leggere per evitare spoiler 😉 Quando avrò terminato la visione proverò a scrivere una recensione completa della stagione!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: