logo

La recensione di Spaghetti Zombie!

Chi non adora gli zombie? Il grande successo in particolar modo di The Walking Dead ha portato negli ultimi anni un vero Rinascimento del morto vivente, nei fumetti (oltre a The Walking Dead vanno citati almeno Marvel Zombies, The Dead, I Am a Hero…), in tv (Dead Set, Z Nation, In the Flesh…), in letteratura (i romanzi di Max Brooks, Loureiro, Bourne…) e al cinema, dove addirittura si è riusciti a fare qualche capatina nel mainstream (in particolare con World War Z e Warm Bodies). Ma gli appassionati italiani potrebbero chiedersi, perché i morti devono sempre risvegliarsi nell’Ohio, in Massachussets, a Tokyo o nelle periferie di Londra? Non potrebbe succedere a Frosinone, Varese, Canicattì o Brescello? Forse le cose stanno per cambiare…
Spaghetti Zombie è una di quelle raccolte di racconti che piacciono a me: rapide, scorrevoli, divertenti ma che non rinunciano a cercare di provocare, denunciare, far riflettere il lettore. Sette racconti scritti da otto scrittori ancora non conosciuti (il più noto è sicuramente Nicola Furia, già autore del miglior romanzo zombie italiano fino ad oggi) ma… che si faranno conoscere presto, tutti parte del collettivo che ha dato vita al sito ilovezombie.it.
Tra i racconti spiccano System Error, scritto da Luca Pennati e Alessandro Undici, fresco e coinvolgente anche per l’alternarsi dei diversi stili dei due autori, il duro e controverso Copropoli, una visionaria denuncia delle ecomafie scritta da Michele Rubini, e Lazzaro deve morire del già citato Nicola Furia, ma francamente nessuna delle brevi storie presenti mi ha deluso, e se proprio si deve trovare un difetto alla raccolta dobbiamo citare l’introduzione un po’ carente, o… il fatto che la lettura è veramente rapida, e si arriva all’ultima pagina volendo qualcosa di più. Ma a questo si potrà rimediare con Spaghetti Zombie 2, 3, 4 e via dicendo, giusto? 😉
Il volume è ordinabile sia in formato cartaceo (edito da Youcanprint) che in ebook, ad esempio da Amazon ma un po’ in tutti i principali negozi online. Il costo è 2.49€ per l’ebook e 12.00€ per il cartaceo. Fatelo vostro!
Voto: **** 1/2

2 thoughts on “La recensione di Spaghetti Zombie!”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: