logo

Lucy della ribalta

Vi ricordate di quando il nome di Luc Besson era sinonimo di film che univano critica e pubblico, divertenti, con battute e momenti memorabili e davvero belli visivamente? Si avete ragione, probabilmente non me ne ricorderei neppure io, se non fossi un vecchietto! Da qualche anno, ormai, Luc Besson è più che altro un nome che appare come produttore in una caterva di film action più o meno quasi decenti e… il regista di Arthur e il popolo dei Minimei. Ora come è possibile che uno che ha diretto Nikita, Leon, Il Quinto Elemento si dedichi per anni quasi solo a cartoni animati francesi io non me lo spiego. Anche perché nei cartoni manca necessariamente l’ingrediente principe che ci ha fatto apprezzare Luc Besson.
LA FICA!
Prendiamo il film che l’ha reso noto: Nikita. ANNE PARILLAUD!
Leon? NATALIE PORTMAN (in versione regina della pedofilia)!
Il Quinto Elemento e Giovanna d’Arco? MILLA JOVOVICH!
…e ok che dopo è rincoglionito (forse), ma chi ha scelto per interpretare Lucy? SCARLETT JOHANSSON!
Il problema ora è,,, dopo Scarlett Johansson? Impossibile trovare qualcosa di meglio, le uniche alternative per Besson sono tornare a fare film coi Minimei o ritirarsi.
E forse, se il risultato è… neppure brutto, più semplicemente banalotto, già visto, una cosa che se non ci fosse Scarlett (sempre sia lodata) non avrebbe proprio senso di esistere, forse è meglio che si ritiri davvero. Così può dedicarsi a produrre altri 7-8 episodi di The Transoporter, no?
…come? Volete sapere di che parla Lucy? Che palle, mi avete preso per un blog di informazione? Facciamo così, leggetevi la mia vecchia recensione di Limitless, tanto lo spunto è lo stesso. E già che ci siete guardatevi pure quel film, che è molto meglio di questo!
Voto: *

3 thoughts on “Lucy della ribalta”

  1. Limitless è una specie di droga (attinente effettivamente), ogni tanto devo rivederlo. Mi piace tutto di quel film.
    Lucy, beh alla fine non è stato male (si vero superato, ma se non ricordo male è un film che aveva in cantiere da moooolti anni). Una buona dose di figa, azione e nella parte finale un po cartone animato giapponese (anime), quindi religioso/filosofico, aspetto che cala di prezzo e mi prendo il dvd.

  2. alla fine del film Lucy esce dal nostro universo…
    ma ora torna!!!!
    le affidano la panchina del Milan!
    così si avvera la profezia di Vecchioni: LUCY A SAN SIRO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: