Cinque nuove serie da guardare questa settimana – 24/04/2017

È stata un’altra settimana molto ricca di nuove uscite per tutti gli amanti delle serie TV, e sapete come si fa a guardarle tutte? È molto semplice: non si fa! E per questo vi saranno utili i cinque consigli del Cumbrugliume, che anche questa settimana vi aiuterà a scegliere cosa guardare e cosa non guardare!

5- Bosch (terza stagione)

Bosch

In onda da: 21 Aprile
Network: Amazon (online)
Genere: drama / giallo
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Il detective vecchio stile Harry Bosch continua la propria serie di indagini tratte dai romanzi di Michael Connelly. Niente elettrodomestici, no.

Perché dovreste seguirlo: una serie senza troppi fronzoli, interpretata benissimo da Titus Welliver (l’avrete visto n Lost o Sons of Anarchy) e che riporta su schermo in maniera fedele ...

Read More

Il male che abita nel bosco – seconda parte

Trovate la prima parte de Il Male che abita nel bosco QUI

Il Male che abita nel bosco

La notte sognai Amina. Andavo verso il fiume e lei era lì che si puliva la bocca, mentre Giacomo si tirava su i pantaloni e mi guardava tutto imbambolato. Veniva verso di me e mi diceva “che vuoi moccioso, vuoi che lo succhi anche a te?”. Io le dicevo di sì, lei mi tirava giù i pantaloni e giocava un po’ con la mano sul mio uccello. Ce l’avevo durissimo, anche se Giacomo mi stava guardando sempre con quegli occhi vuoti e io ero in imbarazzo. Lei alzava la testa e mi diceva “è più piccolo di quello del tuo amico, ma mi piace lo stesso”. Io ero a disagio e volevo protestare, mi veniva un po’ voglia di piangere ma poi la guardavo bene...

Read More

Venerdì Gnocca #148: Sabrina Salerno

Perché la rubrica Back to the 80’s dovrebbe essere riservata solo ai film? Gli anni 80 ci hanno regalato gioie in tanti campi… cavolo, ci hanno regalato Sabrina Salerno!

SABRINA SALERNO

Sabrina Salerno

Persino oggi, alle soglie dei 50, Sabrina Salerno è una gran bella donna. Ma a fine anni 80, quando la sua stella esplose a livello internazionale, erano davvero in pochissime le donne in grado di rivaleggiare con lei. Tutto cominciò nel 1986, quando una appena diciottenne Sabrinona presentò il singolo Sexy Girl, ovviamente prodotto da quel marpione di Claudio Cecchetto. Sexy Girl divenne la sigla del Festivalbar di quell’anno, ed ottenne un ottimo successo in Italia, Germania, persino in Australia.

Il testo della canzone la diceva lunga sulle intenzioni della cantante esordiente…

Sexy girl sexy girl

Read More