Iron Man (Jon Favreau, 2008)

Partiamo dal protagonista: Robert Downey Jr. non è mai stato così in personaggio e la figura di Tony Stark gli si addice proprio: un miliardario eccentrico, sbruffone, puttaniere, gran viveur, ma anche un genio senza eguali sulla terra, uno che ha fatto fortuna come ideatore e mercante d’armi a tecnologia super avanzata e che vorrebbe smettere dopo aver toccato con mano ciò che le sue armi fanno alle genti di tutto il mondo, essendo stato rapito da degli pseudotalebani che vogliono le sue armi. Un personaggio che poteva risultare al limite del ridicolo, ma che invece riesce perfettamente e risulta cool come pochissimi.

Il supereroe è Iron Man. Non il classico superuomo al di sopra degli altri, nè il supereroe con superproblemi alla SpiderMan...

Read More

La Ragazza del Lago (Andrea Molaioli, 2007)

Il film “sorpresa” dello scorso anno è l’opera prima di Andrea Molaioli, filmaker che si era fatto le ossa dirigendo la seconda unità in molte pellicole di Nanni Moretti, e ha il pregio di farci scoprire un regista già maturo, ottimo nella scelta del cast e nello sceneggiare e adattare(insieme al ben più noto Sandro Petraglia) un romanzo di Karim fossum ambientato originariamente in Norvegia.
In questa versione italiana andiamo alla scoperta di un paesino sperso tra le montagne del Friuli, dove Anna, una delle ragazze più belle del paese, campionessa di hockey e benvoluta apparentemente da tutti, viene trovata nuda e uccisa in riva a un lago (come in Twin Peaks, ma le coincidenze si fermano qui)...
Read More

Il papocchio

Il papa ha detto che i soldi non sono nulla, e che solo la parola di dio è solida.

Vorrà dire che mangeremo quella.

Read More