Fa’ la Cosa Giusta (Spike Lee, 1989)

Fa’ la Cosa Giusta, pellicola diretta da Spike Lee nel 1989, è un film seminale, che non a caso è stato nominato nel 2007 tra i 100 film più importanti della storia. Criticato ferocemente al tempo dell’uscita dalla critica più conservatrice, che l’ha bollato come “propaganda comunista” e l’ha accusato di incitare i ghetti neri alla rivolta, è in realtà un film sul razzismo, meno facilmente inquadrabile di quanto sembri. La camera segue le vicende di una strada nel quartiere di Brooklyn, e in particolare di Mookie (interpretato dallo stesso Spike Lee), addetto alle consegne nella Famosa Pizzeria di Sal (uno straordinario Danny Aiello)...
Read More

Guida al Bossi-Pensiero

La campagna elettorale in questi ultimi giorni è scossa dalle dichiarazioni di Umberto Bossi, che ha dichiarato che il popolo della Lega è “pronto ad imbracciare i fucili” in caso le schede elettorali non vengano ristampate. Grande scandalo è stato suscitato da queste parole, viste come incitazione alla violenza e un po’ bizzarre, poichè le schede elettorali sono state fatte seguendo la legge firmata dal suo collega di partito Calderoli… per fortuna è arrivato Berlusconi a spiegare meglio la cosa, dicendo che Bossi parla per slogan e dicendo “siamo pronti ad imbracciare i fucili” voleva in realtà significare “faremo una forte battaglia politica su questo argomento”.

Silvio Berlusconi è ormai il massimo esperto mondiale di dichiarazioni di Umberto Bossi, ma non tutti possiamo ricor...

Read More

Lady in the Water (M. Night Shyamalan, 2006)

Shyamalan è un regista che è partito facendo il botto con Il Sesto Senso, film dall’impatto innegabile che ha in qualche modo contribuito a creare un “genere”, e ha lanciato la moda dei finali sconvolgenti chiave di lettura per tutto il film, ma dopo di esso non è più riuscito a ripetersi su quei livelli. C’è stato Unbreakable, modesto… Signs, orribile, The Village, in ripresa ma non certo memorabile… eppoi questo Lady in the Water, arrivato nelle sale due anni fa senza neanche un grosso battage pubblicitario, e che probabilmente rappresenta un tentativo di nuova svolta narrativa del regista...
Read More