Sergio Bonelli Editore tagged posts

Lavennder (Speciale Le Storie #4)

I fumetti di Giacomo Bevilacqua non mi sono mai piaciuti più di tanto. A Panda Piace non mi ha mai fatto ridere, Metamorphosis dopo un inizio interessante mi ha annoiato, Killbook (anche conosciuto come Homo Homini Lupus) non mi è affatto piaciuto. Così quando ho scoperto che sul quarto speciale de Le Storie sarebbe uscito un albo da lui scritto e disegnato ho pensato “bene, risparmio 6.30€”! Solo che poi sono capitato in edicola, ho visto quello che sembrava uno scimmione in copertina, ho sfogliato l’albo… insomma, non ho resistito. E sono contento di averlo comprato, perché Lavennder è il primo fumetto di Giacomo Bevilacqua che mi convince davvero fino in fondo!

Lavennder copertina

L’inizio è idilliaco: una coppia di innamorati, una meravigliosa isola deserta su cui passare undici giorni di romantic...

Read More

Dylan Dog #369: Graphic Horror Novel

Torna Ratigher alla sceneggiatura di Dylan Dog dopo il controverso In Fondo al Male, e lo fa con una storia che già a partire da titolo e copertina esprime le sue esplicite intenzioni: Graphic Horror Novel.

Graphic Horror Novel

Se seguite almeno parzialmente il mondo della critica fumettistica online e di tutti coloro che come me parlano di fumetto senza averne le basi, avrete sentito parlare della diatriba tra graphic novel e fumetto seriale, tra indie e mainstream, tra fumetto d’autore e popolare...

Read More

Nuvolette #18: Mercurio Loi #01 – Roma dei Pazzi

La storia è cominciata qualche anno fa, con un volume de Le Storie uscito nel Gennaio 2015 che riscosse un buon successo, e che piacque molto anche a me. Mercurio Loi era uno Sherlock Holmes nostrano che si muoveva in una Roma affascinante e ricca di storia, quella del Marchese del Grillo e del Papa Rè. Tra carbonari e papalini, borgate popolari e gioielli dell’arte e dell’architettura semi-nascosti si muovevano il sagace e raffinato Mercurio e l’assistente Ottone, molto più coinvolto in apparenza nella politica della Roma del tempo nonostante la giovane età… o forse proprio per quella...

Read More