logo

Stieg Larsson – La ragazza che giocava con il fuoco

Dopo aver adorato “Uomini che odiano le donne” non potevo che procurarmi in tutta fretta il suo seguito, secondo episodio della “Millennium Trilogy”, “La ragazza che giocava con il fuoco”. In qualche modo è lo stesso Stieg Larsson a esplicare in poche parole la trama di questo nuovo romanzo, descrivendo la sua protagonista Lisbeth Salander “la ragazza che odia gli uomini che odiano le donne”. La storia parte sempre dal giornale Millennium, dove il nostro Kalle Blomkvist è ormai diventato una figura rispettata del giornalismo svedese. L’eco della precedente inchiesta sul miliardario Nonricordoilnomevist è ancora ben presente, e Millennium pur restando un giornale di nicchia non naviga certo più in cattive acque. In programma c’è ora un’inchiesta sul trafficking che si profila clamorosa: implicati sarebbero membri del servizi segreti, poliziotti, giornalisti, uomini politici… Tutto ha un brusco stop quando il giornalista autore dell’inchiesta viene ucciso insieme alla sua fidanzata (che dall’inchiesta stava traendo una tesi di laurea), e i sospetti cadono su… Lisbeth Salander, che era sparita dalla circolazione andando a godersi in giro per il mondo i soldi rubati con una temeraria operazione di hackeraggio. Lisbeth era appena tornata in Svezia, le sue impronte erano sull’arma del delitto e tutto pare contro di lei, visto che pure il suo tutore viene trovato morto lo stesso giorno. Kalle ovviamente però non crede che le cose siano andate come sembrano, e pensa che invece il vero colpevole vada ricercato nei personaggi implicati nel trafficking, e con i quali anche Lisbeth pare essere coinvolta in maniera decisamente inaspettata…

La Millennium Trilogy prosegue con un altro giallo appassionante quanto il primo, che stavolta si concentra su Lisbeth e ne offre una descrizione eccezionale. Ci si innamora davvero dei personaggi e delle vicende narrate da Larsson, ed è davvero un peccato che l’autore sia morto nel 2004 quando i libri completati erano solo tre… Blomkvist è in qualche modo il giornalista ideale, non “perfetto” ma ideale, e non a caso la francese Liberation ha dedicato qualche tempo fa ben 4 pagine (copertina compresa) alla Millennium Mania. Tutti i giornali dovrebbero essere come Millennium. E tutti i gialli dovrebbero essere appassionanti come questo. Consigliatissimo.

Info:

Stieg Larsson – La Ragazza che giocava con il fuoco
Marsilio – Le Farfalle
754 pagg., 19.50€
COMPRALO ONLINE (BOL, 20% di sconto)

One thought on “Stieg Larsson – La ragazza che giocava con il fuoco”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: