logo

Stieg Larsson – Uomini che odiano le donne

Ho divorato in pochissimi giorni le settecento pagine di questo esordio narrativo di Stieg Larsson, giornalista e scrittore svedese morto purtroppo nel 2004 dopo il completamento della “Millennium Trilogy” di cui questo è il primo volume. Si tratta di un classico giallo, con un giornalista in crisi (una sorta di alter ego dello scrittore) che viene ingaggiato da un vecchio industriale ormai a riposo ufficialmente per scrivere un libro sulla sua famiglia, ma in realtà per cercare di risolvere il più grande mistero della sua vita, la scomparsa della nipote Harriet. Mikael Blomkvist (il giornalista) si trasferisce quindi nel piccolo paese di Hedeby, casa natale della famiglia di industriali, ed inizia una laboriosa operazione di ricerca che lo porterà a scoprire forse più cose di quante avrebbe voluto… Parallelamente seguiamo la storia di Lisbeth, una ragazza disturbata e apparentemente anoressica ma anche il miglior hacker della Svezia, e forse il miglior “segugio” investigativo. Le strade dei due si incroceranno fin da subito… e non voglio svelarvi altro, vi ho detto anche troppo. Il giallo è splendido, i meccanismi funzionano come un orologio svizzero e il libro davvero – come c’è scritto in copertina – tiene svegli fino all’alba. Io l’ho lasciato per sbaglio una settimana a casa della mia ragazza e mi sono trovato ogni sera a rimuginare su cosa sarebbe successo nelle pagine che mi mancavano. Finalmente l’ho scoperto: non sono rimasto deluso. Correrò presto ad acquistare anche il secondo romanzo della trilogia… vi consiglio caldamente di fare lo stesso!

Info:

Uomini che odiano le donne (Män som hatar kvinnor)Marsilio Editore – i Gialli
676 pagg, 19.50€
Compralo online (IBS, sconto 20%)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: