logo

Una regolare conversazione in edicola…

In una qualsiasi normale mattina in edicola potete trovare da me il Lungo e il Biondo. Sono due signori di Indicatore che vengono da me a… beh, a passare le giornate, chiacchierando di qualsiasi cosa e leggiucchiando qua e la. Questo è l’accurato report di una assurda conversazione tra i due avvenuta l’altro ieri…

Tutto è iniziato con il Biondo che ha preso in mano un giornale porno e sfogliandolo ha esclamato: “Ohhhh finalmente qualcosa nel culo!”. Da lì la discussione è scivolata su culi, cazzi, fiche e analoghe piacevolezze, finchè il Biondo non ha raccontato un aneddoto sulla sua infanzia.

– Quando ero bambino mia mamma mi portò alla veglia funebre di una signora che era morta e che stava vicina a noi. Arrivammo che la stavano vestendo per il funerale, e io vidi che aveva qualcosa tra le gambe. Ero piccolo e non riuscii a trattenermi, e dissi ad alta voce “Mamma guarda, c’ha il grillo”. La mamma mi dette un capaccione dicendo “non lo devi dire, zitto!”, e da allora non mi sono mai scordato questa cosa. Io sono sicuro, c’aveva il grillo. E non era un uomo eh, aveva anche fatto tre figlioli! Forse era un ermafrodita.

Io gli rispondo che a quanto ne sapevo gli ermafroditi erano sterili, ma che nelle mille forme di sessualità esistenti forse ce n’era una che spiegava la cosa. Lui era sicuro, c’aveva “il grillo”. Oltre alla cicala, ovviamente. Le ipotesi: un clitoride di 15 cm, oppure si era sviluppato il sesso maschile solo all’esterno ma non funzionante, mentre quello femminile era integro. Il Lungo però aveva la risposta definitiva ai nostri dubbi.

– Se ha fatto i figlioli non poteva essere un ermafrodita! Gli ermafroditi sono più maschi che femmini, lo dice anche il nome! “Erma” è ER MASCHIO, e “frodita” sarebbe Freud.

Non ho avuto il coraggio di nominargli Ermes e Afrodite. Ma forse ha ragione lui 😀

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: