logo

Dylan Dog #287 – I Nuovi Barbari

A volte ritornano. A volte ritorna il mio blog. E non poteva esserci occasione migliore della seconda prova di roberto Recchioni (a mani basse miglior scrittore italiano di fumetti degli ultimi cinque anni) nella serie regolare di Dylan Dog. I Nuovi Barbari è un’opera molto meno sofferta e personale del tanto discusso Mater Morbi, è narrata con toni più leggeri e l’ambientazione vacanziera ne fa una perfetta lettura estiva, ma… è comunque più godibile del 99% delle avventure dell’investigatore di Craven Road. Lo spunto narrativo è semplice: Dylan parte per le vacanze con la sua ragazza della settimana e con Groucho (azzeccate e divertenti per una volta le battute della spalla), e si ritrova impantanato in un ingorgo mostruoso che sembra non avere fine. E’ possibile uscire dall’autostrada? Intanto la situazione assurda riesce come al solito a tirare fuori il peggio dalle persone.
Difficile sbagliare quando si mettono insieme Recchioni alla sceneggiatura e Brindisi ai disegni (fantastici, i migliori della serie da… beh, dal Mater Morbi di Carnevale), e infatti non si sbaglia. I Nuovi Barbari non ha la pretesa di essere il fumetto che ti cambia la vita ma è ben scritto, benissimo disegnato, per me leggerlo è stato un po’ tornare con la mente a quegli horror estivi anni 80 che hanno accompagnato le nottate estivi della mia infanzia. Semplici, divertenti, con qualche scena d’effetto, volutamente esagerati nei personaggi (Nonna Mannaia!!!), nei dialoghi, nell’assurdità palese di molte situazioni, e… il finale sembra proprio preso di peso da qualche clone di Nightmare!
Bocciata la copertina. Che cagata è venuta fuori? Ma si perdona.
Correte in edicola! Dopo il Maxi Dylan Dog più brutto della storia ci voleva un numero così!

One thought on “Dylan Dog #287 – I Nuovi Barbari”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: