logo

Clive Barker – Abarat

Candy Quackenbush, ragazzina di Chickentown, Minnesota, è decisamente scontenta della propria vita. In paese l’unica cosa che conta è l’industria del pollame, in famiglia è una noia, a scuola dopo una discussione l’insegnante la caccia, così la bimba si mette a camminare fin oltre i confini del paese, fino a vedere in lontananza un faro. Un faro? Ma non c’è il mare in Minnesota! Candy continua, curiosa, ed incontra uno strano essere con otto teste sulle sue corna che le chiede una mano, visto che è inseguito da una orribile creatura ragniforme di nome Mendelson Shape. Per aiutarlo, Candy deve salire sul faro e sbloccare una magia che le permetterà di chiamare a sé il mare… e così accade! Il mar d’Izabella collega il nostro mondo a quello di Abarat, 24 isole maggiori, ferme ognuna ad una specifica ora del giorno, più una centrale misteriosa, la 25ma ora… La ragazza decide di viaggiare in questo nuovo mondo, un mondo dove stranamente si sentirà a casa come mai prima d’allora.
Clive Barker, noto autore tra le altre cose di Hellraiser, è anche un pittore, e l’ispirazione per la serie di Abarat è partita proprio da una serie di sue illustrazioni ad olio che ornano le migliori edizioni di questo libro. 
Se l’incipit nel paese di Chickentown è un po’ faticoso, all’arrivo su Abarat la fantasia dell’autore si scatena, ed il viaggio diventa trascinante. Su Abarat tutto sembra essere possibile, e l’autore è bravissimo a narrare la meraviglia del nuovo continuando comunque a mantenere una coerenza interna e a descrivere personaggi con una spiccata personalità. Il libro segue il filone della narrativa per ragazzi, ma al suo interno trova un grande spazio anche la psiche in qualche modo contorta di Barker. Alcune isole, alcuni personaggi risuonano neri ed orrorifici, Barker sposa la weird novel con il genere teen, e lo fa con gran gusto.

Molto bellino e fantasioso, insomma, uno di quei libri che i ragazzi adorano e gli adulti… pure. Ma mica me l’aveva detto nessuno che sono previsti CINQUE CAZZO DI LIBRI.

Finora ne sono usciti tre in dieci anni. Riusciremo mai a leggerli tutti?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: