logo

Metamorphosis #3

Si è appena conclusa questa trilogia di Giacomo Bevilacqua, noto per A Panda Piace, il terzo volume è in tutte le edicole e… conferma tutto ciò che di buono (e di meno buono) i primi due mi avevano fatto pensare.
La storia di Luna Mondschein e del suo personale mondo, tra Roma e la mitologia greca, trova un appropriato finale che parte da note giallo/fantasy e si invola verso una via di mezzo tra storia di supereroi e manga coi robottoni… decisamente divertente ed anche ben congegnato, visto che il tutto si dipana in maniera fluida. Sonia Aloi è brava nelle pagine iniziali a descrivere alla perfezione uno dei “cattivi” più interessanti nel fumetto italiano recente, la sua storia e le sue motivazioni. Meno convincente è il disegno di Bevilacqua, che seppure dinamico ed in qualche modo congruo con la narrazione appare sempre un po’ tirato via… meglio come sceneggiatore, insomma!
L’esperimento Metamorphosis, comunque, può dirsi riuscito quasi alla perfezione. Sarei curioso di sapere come il pubblico ha risposto e se le vendite hanno premiato una storia ed uno stile che avevano molto più un comune col mondo dei manga che con quello dei Bonellidi. Immagino che lo sapremo a breve… se l’Aurea annuncerà o meno altre miniserie 🙂

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: