logo

White Flame – Cougar

Proprio quando il 2013 volge ormai al termine inizio a parlare di qualche disco uscito quest’anno. Nei prossimi giorni apparirà qualche breve recensione musicale… Iniziamo con quattro finlandesi poco conosciuti, tali White Flame, che un paio di mesi fa hanno rilasciato il loro terzo full-lenght, dall’invitante titolo Cougar e dall’ancor più invitante copertina.
Il boom del porno online ha portato ad una esplosione di nuove categorie masturbatorie. Per chi non lo sapesse le cougar si pongono un gradino sopra le milf, semplificando si potrebbe dire che sono le 40-50enni alla perenne ricerca di carne giovane. Ora ditemi voi se quella della cover è una cougar… ma vabbè parliamo di musica!
I White Flame si pongono nel filone dei nostalgici della fine degli anni ’80, quando le party (hard) rock band dominavano la scena discografica. Il disco è stato lanciato con la cover di The Look dei Roxette, ma il sound della band assomiglia più ad un mix tra i primi Aerosmith e gli Extreme. Niente male, anche se niente di nuovo. Il singolo furbetto, l’attitudine giusta, divertenti, sboccati senza esagerare troppo, solari. Peccato siano usciti con una ventina d’anni di ritardo! Comunque, dimostrano un briciolo di personalità e appaiono superiori alla media. Il disco resiste ancora sul lettore dopo una decina di ascolti, quindi… 6 e mezzo! Brani migliori: la title-track, Used to be a girl, Gets what’s mine. Enjoy!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: