logo

Cose belle comprate a Lucca Comics #2: Highway to Hell #1

Negli ultimi anni sono molti i fumettisti italiani che hanno trovato fortuna negli USA, accasandosi presso le case editrici più prestigiose e collaborando a progetti anche di primaria importanza. Il nome forse più conosciuto del lotto è probabilmente quello di Riccardo Burchielli, che per la Vertigo ha realizzato lo splendido DMZ. Proprio Burchielli è uno degli animatori dell’Italian Job Studio, gruppo che riunisce alcune tra le migliori realtà italiane e che è il protagonista di questo progetto di vero e proprio comic book italiano sviluppato da Panini Comics.
HIGHWAY TO HELL 

Qualche mese fa era stato presentato gratuitamente su Kindle il numero 0, che aveva creato un certo interesse. Interesse che questo primo numero non può che confermare! L’idea nasce da un racconto di una persona che con il mondo del fumetto finora aveva avuto a che fare solo da lettore, Davide DiLeo, ovvero Boosta dei Subsonica. Il suo spunto è stato poi sceneggiato da Victor Ghiscler (Deadpool, X-Men) e disegnato (almeno per il primo numero) da Burchielli stesso. E’ ancora presto per dire qualcosa sulla trama, visto che le prime 48 pagine (che comprendono anche una buona dose di schizzi preparatori) fungono solo da introduzione per una storia di mostri e cacciatori di mostri, ancora in bilico tra il trash consapevole alla Supernatural e qualcosa di più adulto ed edgy, alla Lansdale. Finora sono da apprezzare i dialoghi frizzanti e cool, i disegni splendidi e la eccelsa cover di Francesco Mattina, e non mi stupirei di vedere Highway to Hell pubblicato un giorno negli USA, magari sotto etichetta Vertigo… Per il resto il giudizio è ancora in sospeso, ma tre euro per il prossimo albo li spendo ancora più che volentieri!
Voto: ***

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: