logo

Edge of Tom-tom (orrow)

C’era una volta Ricomincio da Capo, geniale film del 1993 in cui Bill Murray ripeteva in continuazione la stessa giornata. Secondo la maggior parte dei critici Edge of Tomorrow fa un po’ la stessa cosa con Tom Cruise e gli alienoni cattivoni, ma la verità è un’altra… Edge of Tomorrow è un enorme videogame in cui il giocatore è costretto a ripartire dall’ultimo check-point ogni volta che muore nel gioco, senza conseguenza di rilievo sulla propria salute (ok, un pochino quella mentale si), e quindi va recensito come si recensirebbe un videogame!
TRAMA: 6. C’è qualche buco, ma tutto sommato quando si mettono di mezzo le invasione aliene e la salvezza della terra si va praticamente sul sicuro, soprattutto se ci si mette anche una classica storia di redenzione e formazione. L’inserimento della storia d’amore può apparire stucchevole, ma l’inserimento del personaggio di Emily Blunt addolcisce uno sviluppo che rischiava di banalizzarsi fin troppo. Il road trip per le strade della Francia però rompe un po’ il cazzo!
ORIGINALITA’: 4. E’ uno spara spara contro i mostroni, e non si capisce perché gli alieni debbano ogni volta portare sulla Terra l’unica cosa che potrebbe sconfiggerli. Clichè!
GRAFICA: 9. Alienoni spettacolari, scene d’azione splendide, davvero niente da dire! Tom Cruise sembra proprio quello vero, anche se corre e salta come se avesse venti anni di meno!
SONORO: 7. BLAM! SBAM! KA-BOOM!
GIOCABILITA’: 7.5. Videogiochi Blockbuster di questo tipo raramente riescono a deludere davvero, questo garantisce quello che promette, ovvero due orette di azione sfrenata e scarsissima riflessione.
Voto: ***

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: