logo

Novità dalle sale: 11/06/2014 – nessuna pietà per i sex tape!

– SENZA NESSUNA PIETA‘, di Michele Alhaique. Con Pierfrancesco Favino, Greta Scarano, Claudio Gioé.
Genere: film dove Favino fa la faccia cattiva.
Mimmo (Favino), orfano del padre morto di morte violenta, lavora per lo zio Santilli (Ninetto Davoli), sia in maniera ufficiale (facendo il capomastro per costruire dei palazzoni nella periferia romana, che quando riscuote spesso con modi bruschi i crediti scaduti concessi a piccoli imprenditori in crisi. Ma è stanco della vita criminale, e vorrebbe limitarsi al solo lavoro onesto…
Perché potrebbe piacere: interessante e coraggioso esordio “di genere”, il cast ha le facce giuste.
Perché potrebbe non piacere: come succede per (quasi) tutti gli esordi italiani sembra un filo troppo presuntuoso e ridondante.
Voto: **
– SEX TAPE – FINITI IN RETE, di Jake Kasdan. Con Cameron Diaz, Jason Segel, Rob Corddry.
Genere: the fappening
IL DOCUMENTARIO SUL THE FAPPENING! Ah no, è una banalotta commedia con Cameron Diaz. Però c’è da dire che hanno avuto un bel culo a trovare l’uscita nella settimana giusta
Perché potrebbe piacere: è un instant movie senza essere un instant movie!
Perché potrebbe non piacere: se mi parlate di sex tape voglio come minimo vedere un pompino in primo piano, altrimenti non mi scomodo nemmeno.
Voto: 😛
– NECROPOLIS – LA CITTA’ DEI MORTI, di John Erick Dowdle. Con Ben Feldman, Edwin Hodge, Perdita Weeks.
Genere: BU! Paura eh?
bleee bleee le boccacceeee
Scarlett è un’archeologa che seguendo le orme del padre cerca la pietra filosofale. In Iran trova un artefatto che sembrerebbe aprirle le porte al ritrovamento di una stanza segreta nelle catacombe sotto Parigi, che conterrà… probabilmente I MOSTRI!
Perché potrebbe piacere: sembra piuttosto claustrofobico, come è giusto che sia.
Perché potrebbe non piacere: il found footage ha rotto i coglioni.
Voto: *
– THE GIVER – IL MONDO DI JONAS, di Phillip Noyce. Con Meryl Streep, Jeff Bridges, Brenton Thwaites.
Genere: teen fantasy
In un mondo dove la gente ha rinunciato alle emozioni e vive una vita monotona e sempre uguale, Jonas è un ragazzo speciale, con il dono di sentire. Il suo ruolo sarà l’Accoglitore di Memorie, e viene così affidato alle sapienti mani di un vecchio e saggio donatore, che intuito il suo talento lo condurrà nella strada che porta al libero arbitrio.
Perché potrebbe piacere: sembra perfetto per un pubblico teen, facce giuste ed attori giusti.
Perché potrebbe non piacere: non c’è Jennifer Lawrence.
Voto: *
– LE DUE VIE DEL DESTINO – THE RAILWAY MAN,  di Jonathan Teplitzky. Con Colin Firth, Nicole Kidman, Jeremy Irvine.
Genere: filmone con attoroni
1980: Eric Lomax, un pazzoide ossessionato dagli orari dei treni, incontra proprio in treno la bella Patti, i due si innamorano e si sposano, ma lui ha dei brutti incubi e rifiuta di raccontarne il contenuto. 1942: Churchill dichiara la resa di Singapore ai giapponesi. Migliaia di cittadini inglesi vengono presi come schiavi per costruire una ferrovia da Bangkok a Rangoon. Come si uniscono le due vicende? E che ne so, mica ho visto il film!
Perché potrebbe piacere: filmone con gli attoroni.
Perché potrebbe non piacere: ho come la sensazione che faccia venire il latte ai coglioni.
Voto: 😛
– FRANCES HA, di Noah Baumbach. Con Greta Gerwig, Mickey Sumner, Adam Driver.
Genere: recuperi.
La storia superindie e in bianco e nero di un’aspirante ballerina a New York. Il film è del 2012 ma si vede che la distribuzione aveva un buco in 11 sale, e via recuperiamo sta roba!
Perché potrebbe piacere: pare che l’attrice protagonista sia bravissima. 
Perché potrebbe non piacere: io voglio vedere i robottoni che se menano.
Voto: ???
– BARBECUE, di Eric Lavaine. Con Lambert Wilson, Franck Dubosc, Florence Foresti.
Genere: cuore matto
Antoine sta per compiere 50 anni ed ha una vita perfetta: una bella moglie, un figlio, gli stessi buoni amici da trenta anni. Che palle. Quando gli prende un infarto decide quindi di cambiare vita ed iniziare a spassarsela!
Perché potrebbe piacere: commedia corale che pare simpatica
Perché potrebbe non piacere: son francesi.
Voto: *
– VINODENTRO, di Ferdinando Vicentini Orgnani. Con Vincenzo Amato, Giovanna Mezzogiorno, Pietro Sermonti.
Genere: briachi.
Giovanni Cuttin è il miglior wine-writer italiano, direttore del mensile Bibenda, un uomo di successo. Ma all’uscita della sua autobiografia Vinodentro incontrerà una donna che cambierà la sua vita.
Perché potrebbe piacere: potrebbe essere divertente andare tutti al cinema con un fiasco di vino ed ubriacarsi lì.
Perché potrebbe non piacere: è il film italiano inutile della settimana.
Voto: 😛

One thought on “Novità dalle sale: 11/06/2014 – nessuna pietà per i sex tape!”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: