logo

Novità dalle sale: 11/12/2014 – l’arrivo del cinepanettone!

Non c’è Natale senza un film con Massimo Boldi. Purtroppo.

– STORIE PAZZESCHE,  di Damián Szifron. Con Ricardo Darín, Oscar Martínez, Leonardo Sbaraglia
genere: PAZZESCO!
Un sacco di storie PAZZESCHE tra trash, kitsch, grottesco e satira, in un film argentino prodotto da Almodovar che sembra la bella copia di una commedia italiana.
Perché potrebbe piacere: ho scritto bella copia non a caso
Perché potrebbe non piacere: è comunque una cazzatona, Almodovar o meno.
Voto: *
– IL RICCO, IL POVERO E IL MAGGIORDOMO, di Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti. Con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti
Genere: Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti
Il nuovo film di Aldo Giovanni e Giacomo, con Aldo Giovanni e Giacomo, è un po’ il classico film di Aldo Giovanni e Giacomo.
Perché potrebbe piacere: magari perché vi piacciono Aldo Giovanni e Giacomo!
Perché potrebbe non piacere: anche se vi piacevano, l’ispirazione dei giorni migliori pare ormai lontana. Roba fritta e rifritta.
Voto: :P:P
– MA TU DI CHE SEGNO 6?, di Neri Parenti. Con Massimo Boldi, Ricky Memphis, Luigi Proietti
Genere: cinemerdone
Hanno messo il sei a numero e non hanno avuto il cuore di andare fino in fondo e scrivere KE. Vergogna.
Perché potrebbe piacere: ogni volta che Massimo Boldi dice “bestia che dolore” vi rotolate in terra ridendo.
Perché potrebbe non piacere: siete degli essere umani normali
Voto: :P:P:P:P:P
– PRIDE, di Matthew Warchus. Con Bill Nighy, Imelda Staunton, Dominic West
Genere: YMCA
Gay e minatori uniti contro Margaret Thatcher. Sempre belle storie dall’Inghilterra, il problema è che però alla fine ha vinto la Thatcher.
Perché potrebbe piacere: una sana bella commedia politica proletaria inglese.
Perché potrebbe non piacere: Ken Loach ha già raccontato storie simili, ma meglio.
Voto: * 1/2
– NEVE, di Stefano Incerti. Con Roberto De Francesco, Esther Elisha, Massimiliano Gallo
Genere: padania road movie
Mentre sta guidando forse senza meta in paesaggi innevati Donato si imbatte in Norah, italiana di colore che è stata gettata fuori dall’auto di un altro tizio, e le da un passaggio. Lei non sa dove andare, lui forse neppure, anche se la sua destinazione si rivela poco a poco…
Perché potrebbe piacere: un po’ mystery, un po’ road movie, un po’ film di atmosfere rarefatte..
Perché potrebbe non piacere: un po’ una palla.
Voto: 1/2*
– CINO, di Carlo Alberto Pinelli. Con Stefano Marseglia, Francesca Zara, Marc Andréoni
Genere: CHI? CINO? DOVE? ODDIO ODDIO ODDIO!!!
..ma Cino chi, Tortorella?
Perché potrebbe piacere: ah, è Pollicino! Bada ganzo!
Perché potrebbe non piacere: è il film italiano inutile della settimana!
Voto: 😛

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ALTRI ARTICOLI

« || »