logo

Venerdì Gnocca #190: Vera Lavender

Vera Lavender

Voi penserete che sia semplice mettere in piedi una rubrica come il Venerdì Gnocca, e invece no, non sapete quanto duro lavoro ci sia dietro! Tenersi informati sulle novità del settore, frequentare assiduamente le fonti, ci vuole tempo e pazienza… e qualche volta si rimane pure fregati. Dovete sapere che il Venerdì Gnocca ha una sola regola: niente pornostar. Perché è troppo facile in questo modo. Non vale. Ho ricevuto una richiesta di un lettore che visto il mio viaggio in Giappone mi aveva richiesto un articolo su quella che definiva “una modella locale”. Io ho preparato tutto, e solo ieri ho scoperto che si tratta di una delle più richieste pornodive giapponesi. Insomma, non vale. Allora sono andato a ripescare la lista di nomi scritti da me, e al primo posto ho visto…

VERA LAVENDER

Vera Lavender

E quindi tutto bene, giusto? Ancora sbagliato! Provate a cercare su google Vera Lavender. Spunta fuori questo.

Mentre… diciamolo. Al lettore medio del Cumbrugliume interesserebbe più questo.

Vera Lavender

L’importante, comunque, è che poi i miei sforzi (ho aggiunto “model” in coda alla ricerca su Google immagini) siano stati premiati dal successo. Ecco quindi a voi, direttamente dalla Francia, Vera Lavender! Se è uno pseudonimo non lo so. Ma non è neanche così importante…

VEra Lavender

Il suo Instagram è ancora davvero poco seguito, sebbene non manchi di cosette interessanti. Insomma, quando sarà famosissima potrete dire che l’avete scoperta tanto tempo prima di tutti gli altri. Sul Cumbrugliume, ovviamente!

…ecco dov’era finito il galeone di Dylan Dog!

7 thoughts on “Venerdì Gnocca #190: Vera Lavender”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: