logo

Pendragar: Questione di gusti – di Pippo Abrami

Glimmerio è un nano. Può vedere al buio, percepire i metalli e apprezzarne il sapore. Purtroppo Glimmerio è stato allevato dagli umani e per questo nessuno lo considera all’altezza. In senso letterale. Quando scopre una truffa ai danni della sua famiglia dovrà lottare contro tutto e tutti per far emergere la verità. Tra un panino Gran Cinghiale, una cerva da galoppo e lo sciopero degli orchi l’indagine risulterà critica. Perché è difficile convincere chi non sente il gusto dei metalli…

Non avevo grosse aspettative su questo titolo, scaricato solo perché gratis e non a caso letto solo dopo molti mesi… e invece sono rimasto molto piacevolmente colpito! L’avventura di Glimmerio, nano in un mondo di umani, fantasy ma con tanti aspetti rubati alla modernità, è appassionante, divertente, mi ha conquistato rapidamente ed è sviluppata in maniera davvero intelligente. La prosa di Pippo Abrami è fluida e leggera, piena di idee capaci di far sorridere senza cadere in banalità. Glimmerio mi ha ricordato (con le dovute proporzioni) Carota, umano cresciuto dai nani protagonista di A me le guardie!, di Terry Pratchett. Pendragar si legge davvero bene, e mi ha regalato un paio d’ore piacevoli, con una buona prosa intervallata da qualche illustrazione di piacevole fattura. Purtroppo il progetto, che sembrava poter continuare con nuove storie, pare essersi interrotto. Se qualcuno conosce Abrami gli dica che mi piacerebbe leggerne ancora!

L’ebook (gratis… non so ancora per quanto!) si trova qui!

One thought on “Pendragar: Questione di gusti – di Pippo Abrami”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: