Persepolis (Marjane Satrapi, Vincent Paronnaud, 2007)

Innanzitutto, Persepolis è una piccola chicca. Tratto dal romanzo a fumetti (che – me ne dolgo – non ho letto) della co-regista Marjanne Satrapi, quella di Persepolis è una autobiografia che racconta, coi toni della commedia, una pagina molto seria della storia del ‘900, quella della rivoluzione che ha portato a detronizzare lo scià della Persia, in un moto di ribellione popolare, e il regime che ne è seguito portando a annullare quasi ogni speranza di libertà. Tutto questo è vissuto attraverso gli occhi di una bambina, Marjane, che fin dai primi anni di vita è ribelle e appassionata, parla con Dio che le ha promesso che sarebbe diventata una profeta, urla slogan comunisti ispiratigli dallo zio prigioniero politico, contesta rumorosamente le autorità, ascolta heavy metal con cassette di contrabbando etc. etc.

Sarebbe sbagliato considerare Persepolis un serio film politico, perchè così non è. Seguiamo Marjane nelle sue avventure e nei suoi viaggi, che la porteranno prima in Austria, poi di nuovo in Iran, infine in Francia. Conosciamo le sue storie d’amore, le sue vittorie, le sue sconfitte, le sue repentine cadute e le lenti risalite, i momenti di sconforto, la depressione, la rabbia, la passione… Tutto questo viene narrato con una dolcezza che lascia meravigliati, tanto che alla fine delle due ore o quasi di proiezione viene da dire, delusi, “ma come, è già finito?”. Si, perchè forse l’unico difetto di questo film è un finale che ovviamente non conclude la storia di Marjane, divenuta nel frattempo una fumettista nota a livello internazionale e ora anche regista, ma che semplicemente si interrompe alla fine di un altro capitolo della sua vita. Non possiamo certo fargliene una colpa, ma un po’ di amaro in bocca resta. Così come resta consigliato questo film che farei vedere a grandi e piccini, una pellicola che fa crescere dentro, tradotta molto bene nell’edizione italiana grazie anche a dei doppiatori di altissimo livello come Castellitto, la Maglietta e la Cortellesi.

Info:

Il sito ufficiale del film
La scheda IMDB
Il Trailer su Youtube

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

2 Comments

  1. Anonimo 5 May 2008
    Rispondi

    non l’ho visto,mi manca! però sto leggendo “High fidelity” di Nick Hornby…mi ricordo che tu ne avevi parlato tempo,forse molto tempo fa! è bellissimo 🙂 miao05

  2. Limerick 6 May 2008
    Rispondi

    E’ sicuramente un ottimo libro, non tra i miei preferiti in assoluto ma Hornby è uno degli scrittori moderni che non possono mancare in una biblioteca che si rispetti 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.